Una Storia Meravigliosa by Simone Mandrioli

Salve a tutti sono Simone Mandrioli e sto per raccontarvi una storia meravigliosa.

Capitolo 1
Il palcoscenico è l’Italia, l’attore protagonista il PAUPER. Tutto partì da un gruppo di folli che crearono un gruppo
per radunare altri folli attorno ad un formato a molti sconosciuto.

Così nasce Pauper MTG Italia come un fuoco dove radunare attorno degli amici con i quali si raccontano storie di tutti i generi: a volte di vittorie clamorose altre di sconfitte paurose.

Il gruppo cresce in fretta servirebbe una scintilla per far vedere questo “fuoco” di formato anche a chi è cieco!

Capitolo 2
La scintilla è un idea, ma non un’idea come un lampo nella notte, questa è un’idea covata e ragionata da tempo da uno che di Pauper ne sa.
Cosi Valerio Franchi se ne esce dal nulla con un post pubblico vorrebbe fare “La Lega Pauper Italia” e io, che da quando ho ricominciato a giocare sono sempre più amante del formato, vengo stregato e lo contatto.

Li incontro anche Francesco (La Bianca ndr) e insieme partiamo. L’idea è facile: un forum, un sito per promuovere il pauper. Io e Francesco programmiamo, Valerio cura la parte grafica.
Perfetto

Capitolo 3
Il forum è online ma c’è qualcosa che stona, qualcosa che non avevamo considerato: Il pauper in Italia è come un’enorme torre di babele.

Per far crescere un formato bisogna giocarlo e per giocare serve una lingua comune, un regolamento unificato.

All’epoca eravamo in 9 e rappresentavamo lo staff più tutte le leghe che avevamo trovato sparse per l’Italia.
Cosi partì una votazione democratica ma con non poche discussioni e infine venne deciso che le leghe della LPI avrebbero usato il regolamento in vigore su MTGO.

Capitolo 4
Poco tempo dopo la pubblicazione della nostra decisione iniziarono a piovere le critiche dei leoni da tastiera che bivaccano su ogni piattaforma online, ma noi non curanti andammo avanti per la nostra strada.

Lungo la strada un’altra persona si erge tra i più folli (allora era probabilmente visto cosi) Gianluca dei Magic Titans che decide di voler far un torneo Pauper: il primo, un main event che in Italia era inedito, si ma che nome dargli? Il torneo è imminente, che facciamo? Lo chiameremo Paupergeddon!
Il torneo si fa! parte e 40 players si presentano. Record italiano.

Capitolo 5
Dopo il primo Paupergeddon ne segue un secondo a Torino che porta 42 persone e diventa chiaro che serve un organizzazione, una struttura.
Così io e Fabrizio Pucci buttiamo giù le idee che riceviamo da tutte le leghe d’Italia che intanto si erano formate ed erano cresciute.
Fabrizio crea un sistema che da i bye per i futuri Paupergeddon alle varie leghe come premio finale. Io divido il calendario in stagioni e metto un Paupergeddon alla fine di ogni stagione in varie parti d’Italia.

Capitolo 6
La prima stagione finisce e il Paupergeddon è a Milano, partiamo tutti con l’aspettativa di 70-80 players (alte per l’epoca) e invece se ne presentano ben 112: io c’ero ed è stato bellissimo!!
Record mondiale che viene battuto alla season successiva dai Titans e Gianluca a Firenze con 118 players: è la festa del pauper, è l’evento dell’anno e un raduno di amici allo stesso tempo.

Capitolo 7
L’estate 2016 passa tranquilla, gli eventi pauper sono sempre di più e ciò è un bene, inoltre le leghe continuano a nascere e crescere ma qualcosa stona: sono io che non mi riconosco più nell’organizzazione, non sono un’organizzatore di leghe, insomma il mio aiuto secondo me non serve più; cosi decido di comunicare solo a Francesco e Valerio che dopo aver raccolto i bye dalle leghe per milano avrei mollato.
Milano è un successo come annunciato: 215 players 8 turni di pauper e divertimento tra i tavoli, cosa che non si era mai vista sul globo.
E io invio un tweet dove celebro questa festa come merita e ricevo da tutto il mondo feedback di gioia (cosa che non credevo davvero!!!).

Ho trovato la mia strada, il mio obbiettivo: devo fare giocare il formato e devo dargli una struttura cosi solida che se anche non ci sarò più le leghe potranno andare avanti da sole. No, non mollo! Io sto qui e risolvo i problemi delle leghe: sistemi di punteggio, domande su come fare a creare una lega, dubbi e altro.

Capitolo 8
Con uno spirito rinnovato e un mazzo troppo fancy per essere vero mi presento a Firenze per il Paupergeddon: il 18 giugno 2017 un esperienza bomba. Un clima incredibile che non ho mai visto tra i tavoli di magic, gente che si organizza per una cena a base di fiorentina il giorno prima, un qualcosa di stupendo. Lo spirito del Paupergeddon è questo! From Players for Players anzi no, From People To The People perché non siamo il mazzo che giochiamo ma persone che vanno a giocare non per vincere (ok, qualcuno si dai) ma per incontrare altre persone.

Un mega raduno pauper dove io mi sento un pò a casa <3

Scusate il lungo articolo e scusate se è scritto malino ma non volevo fare semplicemente un report volevo trasmettere qualcosa.

Grazie a tutti voi!

Simone Mandrioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *