UG Infect, primer by Emanuele Randisi

Ciao a tutti, mi chiamo Emanuele Randisi e gioco competitivamente dall’uscita del blocco Innistrad.
Sono un membro della comunità Livornese, in prima battuta come giocatore, ed in seconda come Judge L1. Insieme a mio fratello ( Valerio Randisi ), cercheremo di dare qualche spunto, e, perchè no, qualche idea alla comunità, la quale si confronta ogni giorno coi cambiamenti del formato modern.

Durante la mia carriera come giocatore ho usato diversi mazzi, concentrandomi più sullo stile di gioco aggressivo e cercando di non far mai mancare nel il verde ne il nero fra i miei colori.
Iniziai con BUG Infect, passando a POD, Abzan Aggro e Abzan Midrange per poi recentemente tornare al mio vecchio pallino per le creature Phyrexiane, ritornando a giocare Infect, ma questa volta nella sua variante più performante: UG. La scelta del mazzo in questo momento non è stata casuale, in quanto il meta per buona parte è dominato da strategie che interagiscono poco con il proprio avversario (Tron GR,Bloom ecc) e rispetto agli altri aggro spesso e volentieri riusciamo ad essere più veloci.
Oggi analizzeremo quindi questo mazzo ed i suoi vari MU, eccone intanto la mia personale versione:

4 Verdant Catacombs

4 Inkmoth Nexus

4 Misty Rainforest

3 Forest

2 Breeding Pool

2 Pendelhaven

4 Noble Hierarch

4 Blighted Agent

4 Glistener Elf

2 Spellskite

4 Become Immense

4 Might of Old Krosa

4 Vines of Vastwood

4 Mutagenic Growth

4 Gitaxian Probe

2 Apostle’s Blessing

2 Groundswell

1 Sleight of Hand

2 Defiant strike


SIDEBOARD

1 Spellskite

1 Wild Defiance

1 Spell Pierce

2 Krosan Grip

1 Viridian Corrupter

1 Hurkyl’s Recall

1 Carrion Call

2 Twisted Image

1 Grafedigger’s Cage

2 Relic of Progenitus

2 Dispel

Come si può notare questa versione è parecchio più aggressiva di quelle apparse nei mesi scorsi, infatti abbiamo sacrificato le due removal\counters di main per riaggiungere nuovamente i Groundswell, anche se stavolta solo in due copie. Posso assicurare che in questo particolare periodo influiscono sensibilmente sul meta e ci consentono di trovare più facilmente mani “nuts”.

Ora analizziamo nel dettaglio:

Terre

La mana base è costituita fondamentalmente da 5 terre colorate, due Shockland e tre foreste, 8 fetch col verde (le quali non solo fixeranno al meglio i nostri colori, ma ci consentiranno di esuamare become immense abbastanza velocemente), 2 Pendelhaven, utili in situazioni di stallo e se ci sono fastidiosi spellskite sul campo ed infine le 4 Inkmoth Nexus, sulle quali c’e’ poco veramente da dire, un infettante evasivo a cc1 che sta fuori dalla removal più forte del formato, ovvero Abrupt Decay.

Creature

Noble Hierarch: L’accellerino migliore del formato, e ci fornisce tutti i colori del mazzo. Ci consentirà di chiudere prima, sia rampando sia grazie ad esaltato.

Blighted Agent:
La vera Star del mazzo. Infetta, evasivo ai massimi livelli, cc basso.

Glistener Elf:
L’unico infettante a cc1 del mazzo, non è evasivo ma contro alcuni MU si dimostrerà capace di partenze a razzo.

Spellskite:
Come si suol dire “se non puoi batterli, unisciti a loro”. Entra per contrastare le minacce dell’avversario ( e anche i suoi gemelli a noi contrapposti), potendo redirigere praticamente di tutto. Inoltre in mirror è una gara a chi lo appoggia prima.

Spell

Become Immense : Carta aggiunta dal blocco Tarkir, di una potenza imbarazzante. L’abilità delve ha dimostrato come potesse rendere facile giocare magie con CC proibitivo. +6+6 a costo G nel 90% dei casi ed il fatto di essere istantaneo la rendono una carta veramente temibile.

Might of Old Krosa : Molta gente questa carta non l’ha capita, infatti spesso e volentieri ai tornei me la paragonano in negativo a groundswell. Oltre ad essere un +4+4 non situazionale come la carta citata prima, giocandola in main phase non solo ci darà un +4+4 ma forzerà l’avversario ad usare removal\spot removal, quindi quando la giocheremo sappiamo che nel 70% dei casi avremo soluzione a risposte avversarie.

Vines of Vastwood : Protegge e lo fa egregiamente, inoltre se vogliamo gonfia le nostre creature come zampogne. Coltellino svizzero dai mille usi, spesso lo ricicleremo sulle carte del nostro avversario (ad esempio per non far scombare Esarca + Twin)

Mutagenic Growth : Le carte a Costo praticamente 0 si commentano da sole. +2+2, non spendo mana e ingrosso la creatura e cimitero.

Gitaxian Probe : Altra Carta a costo praticamente 0, ci consente di ciclare, impostare il piano e ingrossare in fretta il cimitero. Ne voglio sempre una di prima mano.

Apostle’s Blessing : Uno scudo a tutto tondo, ha il bonus di poter scegliere anche la protezione dagli artefatti ed inoltre il costo phyrexiano la castabile facilmente.

Groundswell: Una mia scelta personale, due copie. In questo momento la velocità è tutto e questa carta può consentircela.

Sleight of Hand:
Monocopia. Un buon peschino, preferito a serum vision perchè voglio sapere sempre cosa pesco.

Distortion strike : Carta riflessiva, ci consente di dividere l’agonia dell’avversario in più turni. Dona evasività, un minimo +1+0 politico c’è e il turno dopo non ci costerà niente. Promossa pieni voti.

SIDEBOARD

La side di questo mazzo come possiamo vedere fa di tutto per proteggere le nostre poche creature. Un terzo Spellskite, Carrion call per ristabilire un board vuoto, counters e Twisted Image per gli Spellskite avversari. L’hate per artefatti\incantesimi è soprattutto per la blood moon e poche altre carte (o per lo scontro in velocità contro affo), e l’hate contro il cimitero è dovuto al prendere sempre più piede di company (Gabbia del becchino messa apposta per lui, inchioda quel mazzo in maniera sublime).

ANALISI DEI MATCH UP

TRON RG E MONOU: Ottimo Match-up, nei primi turni fanno veramente poco e rischiano di essere sopraffatti prima di aver calato una minaccia seria. MonoU può però dare qualche grattacapo in più in caso di partenze non troppo veloci e post side inserirà i calici del nulla che ci danno molto fastidio.

ABZAN : Match-up equilibrato. Sebbene sia un mazzo molto solido, gioca meno minacce per noi rispetto a suo fratello Jund. Se scegliamo il momento giusto in cui colpire può non avere abbastanza removal per impensierirci. La carta che ci infastidisce di più oltre PTE è Lingering Souls, un muro se non c’è l’agente in campo.

JUND : Match-up Sfavorevole. Gioca troppe removal, spot removal scarti e creature moleste ( Olivia Voldaren su tutte). Di side la storia miglliora un po’, ma non troppo.

AMULET BLOOM: Match-up Favorevole. Come contro tron nei primi turni non farà altro che cercare terre\bestioni, in velocità vianciamo noi e la loro unica removal non può essere usata prima del terzo turno. Bisogna solo stare attenti a chiusura di Hive Mind di secondo, che nel primo game non possiamo contrastare, Post side in parte si.

MELIRA COMPANY : Match-up Sfavorevole. Giocare molte creature e se non abbiamo la mano “nuts” sarà dura in primo game. Poi c’è Melira, che può spezzare il nostro piano. Post side entra tutto l’hate possibile e migliora di un 10-15%.

AFFINITY : Gara di velocità. Entrambi abbiamo chiusure velocissime, la carta chiave diventa Apostle’s Blessing. Post side entra molto hate, fra cui un Hurkyl’s recall, che se risolto difficilmente perderemo.

MERFOLK: Altro Match-up basato sulla velocità, può darci più fastidio rispetto ad affo. Mari Infiniti sui nexus è difficilmente rigovernabile e vapori insidiosi per noi è una carta infida. Post side cercheremo di puntare su velocità ed hate per artefatti\incantesimi.

BURN : Match up orrido. Può friggere facilmente ogni nostro pezzo nei primi turni e se temporeggi rischi di non arrivare al mid game (senza considerare che il nostro mazzo si infligge parecchi danni). Post side ci inserisce deflecting palm che rischia di fare game da solo. La parola d’ordine è counters.

UWR : INCUBO.

Considerazioni

Il mazzo attualmente mi sembra sottovalutato, in quanto ha si dei match up assolutamente negativi, ma buona parte del meta è attualmente ed abbondantemente gestibile.
Carte come Inkmoth Nexus e Become Immense lo hanno portato ad un altro livello, in quanto fino ad un paio di anni fa veniva considerato “un costoso mazzo for fun”.
Il pro tour Fate reforged ci ha dimostrato invece come possa essere una scelta valida e lo consiglio a chiunque piaccia giocare aggro.

Vi saluto e…. ALL WIL BE ONE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *