Surgical Extraction: Quando e Come giocarla. by Marco Montani

Ciao a tutti Titani! Torno a scrivere sul sito dopo un’assenza un po’ troppo lunga, sperando di suscitare il vostro interesse con un articolo molto specifico, ma allo stesso tempo molto generico. Come? Parlerò di una singola carta, che può essere però giocata (almeno teoricamente) in tutti i mazzi.

Come titolo e immagine dell’articolo vi avranno suggerito, parlerò di Surgical Extraction.

Surgical Extraction è una carta particolarissima: quasi indispensabile in determinati meta, eppure spesso estremamente sopravvalutata. Per prima cosa, analizzerò dettagliatamente la carta, per poi portare ad esempio un suo utilizzo improprio, discuterne i più efficaci utilizzi e infine porre l’accento su aspetti talvolta sottovalutati.

Costo di mana: phyrexian

Solitamente, il costo di mana è un fattore limitante in Magic, ma non è questo il caso. Surgical può essere virtualmente giocata in ogni mazzo. Certo, poter pagare un mana nero risparmiando due vite la rende più allettante, ma il fattore è marginale e non funge quasi mai da discriminante. I mazzi a base Death’s Shadow addirittura sfruttano il mana phyrexiano a proprio vantaggio.

Tipo: Istantaneo.

Su questo aspetto, c’è molto più da dire di quanto non si pensi. Innanzitutto si possono citare le sinergie più ovvie (Snapcaster Mage, Delver of Secrets, Young Pyromancer), ma ciò che è davvero fondamentale è il timing della giocata.
Il fatto che sia Instant ci permette, ovviamente, di aspettare che il nostro avversario si tappi out per essere certi di risolverla o far fizzlare un’attivazione di Deathrite Shaman, ma anche, e soprattutto, di giocarla durante la draw step del nostro avversario, sperando che abbia pescato proprio una copia della carta che andiamo a rimuovere (a patto che non sia un istantaneo anch’essa). Tuttavia, tale giocata rischia di rivelarsi controproducente: qualora il nostro oppo topdeckasse Brainstorm o un counter, ad esempio, potremmo pentirci amaramente della scelta fatta.

Testo: “Surgical Extraction non è una buona carta di Magic”.

Affermazione forse controversa, ma soffermiamoci per un attimo su di essa. Surgical ci richiede di investire due vite (o un mana) e una carta per rimuovere permanentemente da cimitero, grimorio e mano del nostro avversario una determinata carta, che deve però già trovarsi al cimitero (quindi essere stata scartata/counterata, o aver risolto senza aver già fatto troppi danni, cosa improbabile per una carte che desideriamo sradicare dalle opzioni del nostro avversario). Questo è il perfetto identikit di una carta situazionale, ovvero di una carta che richiede un requisito per essere efficiente e che risulta quasi completamente inutile finché tale requisito non è soddisfatto. Spesso non abbiamo nemmeno la garanzia di riuscire a togliere una copia del bersaglio dalla mano dell’avversario, e di certo Surgical non è in grado di rimuovere una minaccia ormai sul board: nella maggior parte dei casi, ci porterà in svantaggio carte. È inoltre una carta che non ci permetterà di recuperare una partita in cui siamo in svantaggio.

Finché intendiamo Magic nella sua classica accezione, ovvero lo scontro tra due deck composti da creature, rimozioni, scarti, counters, ecc, Surgical non può che risultare davvero una pessima carta. Quando però Magic “degenera”, quando ovvero i concetti di trade e vantaggio carte diventano più sfocati e le più intricate combo imperversano, quando le creature continuano a tornare in gioco anche se distrutte e i 7/7 volare lifelink che pescano 7 carte costano 1 mana, ecco che carte come questa diventano non solo interessanti, ma addirittura fondamentali. “Surgical Extraction è un male necessario”.

Immaginiamo di giocare un mirror:

MD:

4x Delver of Secrets

4x Tarmogoyf

4x Shock

4x Preordain

4x Evolving Wilds

2x Island

1x Forest

1x Mountain

SB:

2x Surgical Extraction

Il cimitero del nostro avversario è: Preordain, Shock, Delver, Delver, Tarmogoyf, Evolving Wilds. Entrambi i board sono sgombri, abbiamo entrambi una basica per tipo e il mio avversario ha la mano vuota. Ho in mano 1 Shock e 1 Surgical appena pescata, che ho sidato al posto di due Preordain. Surgico Tarmogoyf: posso perdere soltanto se il mio avversario pesca entrambi i Delver rimasti e io non trovo ulteriori Shock.
Immaginiamo adesso la stessa situazione, ma senza il Tarmogoyf nel cimitero del mio avversario. Certo, potrei esiliargli i Delver, ma poi il mio Shock sarebbe sostanzialmente inutile. Potrei esiliargli gli Shock, ma se non pesco Delver non avrò concluso nulla, e in entrambi i casi avrò incrementato le sue chances di pescare proprio Tarmogoyf. Il mio avversario potrebbe benissimo stappare e pescare Tarmogoyf, o addirittura averlo già in mano (o anche in campo, se vogliamo rendere la situazione più difficile). Se avessi tenuto dentro Preordain, avrei potuto scavare nel mazzo per cercare una creatura e chiudere i giochi prima di dargli il tempo di pescare Goyf.

L’esempio è molto banale e semplicistico, ma rende bene l’idea: Surgical è una carta che è forte SE. È forte SE il mio opposto ha già la carta che voglio eliminare al cimitero, SE non ne ha altre copie in campo e SE non pesca minacce diverse con cui vincere la partita. “A volte ci ho vinto” non è un discorso valido: una vittoria pittoresca grazie a una giocata inusuale si ricorda molto meglio delle mille sconfitte per topdeck di una carta inutile.

Ci sono innumerevoli carte, sulla carta molto più forti di Surgical, che vedono poco gioco per motivi simili: in Modern, ad esempio, Ancestral Vision e Bitterblossom sono rimaste per lungo tempo nella banlist, per poi venire sbannate e… essere sì giocate, ma piuttosto marginalmente. Cosa hanno in comune tutte queste carte? Quando sto perdendo, non mi aiutano.

TL;DR:  NON sidiamo Surgical nei matchup cosiddetti “fair”. Togliersi una carta di mano per indebolire il mazzo dell’avversario può sembrare allettante, ma è nella maggior parte dei casi semplicemente sbagliato. Stiamo investendo una carta che ABBIAMO per proteggerci da una carta che il nostro avversario POTREBBE pescare. E solo se quella carta l’ha già pescata, e non ci ha ucciso. Se non ci ha ucciso, vuol dire che abbiamo modi di gestirla. Concentriamoci su quei modi, piuttosto.

Riprendendo il discorso precedente: Surgical emerge quando Magic degenera. Vediamo qualche esempio.

Dredge (Vintage, Modern, Legacy) è il classico esempio di un mazzo che non gioca secondo le regole del Magic tradizionale: vuole scartarsi la mano e macinarsi il mazzo per poter proporre minacce direttamente dal cimitero, minacce che appunto si ripresenteranno anche una volta distrutte. Ha in sostanza in motore di vantaggio carte virtualmente infinito, che nessun mazzo “onesto” (in gergo, “fair”) è in grado di contrastare. Restano dunque due possibili strade da percorrere: vincere prima che lo faccia lui, o eliminare il problema alla radice. Surgical Extraction viene in nostro aiuto nel secondo caso.
Lands (Legacy) “bara” in modo molto simile: Life from the Loam è sostanzialmente un Ancestral Recall che permette addirittura un certo grado di selezione delle carte pescate. Se il nostro mazzo non può gestire la combo di Dark Depths a turni alterni (o addirittura ogni turno), Surgical può essere la carta che fa per noi (su Depths, o direttamente su Loam se temiamo anche le recursion di Wasteland e Ghost Quarter).

Show&Tell (Legacy) è invece un caso più interessante da analizzare: Surgical è piuttosto efficace contro la versione Omnitell, che ha come unica “chiusura” S&T. SE riusciamo a counterare (o scartare) la prima copia e a Surgicare l’altra e SE l’avversario non ha/non riesce ad accedere al piano Through the Breach in SB, ci saremo praticamente assicurati la vittoria. Contro Sneak&Show, invece, Surgicare una della due “chiusure” potrà sì diminuire la probabilità che il nostro avversario riesca a trovare ciò che gli serve, ma non ci offre alcuna protezione in caso egli ci riesca.

Quando decido di sidare Surgical, come quando prendo una qualsiasi altra decisione in Magic, devo sempre pormi delle domande.

  • Il mazzo del mio avversario è più veloce del mio?
  • Ha un meccanismo che il mio mazzo non può contrastare?
  • Ha un unico modo di vincere, che penso di essere realisticamente in grado di gestire almeno una volta nel corso della partita?
  • Surgical è affidabile/efficiente nel fermare una determinata giocata che molto importante per la sua strategia?
  • È un MU talmente disperato che solo una giocata con Surgical, per quanto improbabile, può farmi vincere ? (spoiler: la risposta è nel 99% dei casi “no”)Quando invece decido di inserire Surgical nella mia sideboard, devo chiedermi:
  • Il mio mazzo, nei matchup in cui vorrei sidarla, vuole proporre minacce o rispondere a quelle dell’avversario?
  • Il mio mazzo, una volta usata Surgical su una minaccia o una risposta del mio avversario, ha possibilità notevoli di affrontare le altre con successo?
  • Il mio mazzo ha buone possibilità di mandare al cimitero la carta che puoi vuole Surgicare?
  • Il mio mazzo supporta bene questo tipo di carta?Per rispondere  quest’ultima domanda, possiamo abbozzare un elenco di fattori che rendono Surgical più efficace.
  • Carte sinergiche con le spell (Snapcaster, Delver)
  • Scarti o effetti che ci permettono almeno di vedere la mano dell’oppo (sapendo quindi se riusciremo a togliergli una copia della carta di mano)

Particolari esigenze del mazzo, come perdere punti vita (Death’s Shadow) o fare cimitero rapidamente (carte con Delve, anche se sarebbe folle un uso di Surgical esclusivamente per questo scopo).

Un ottimo motivo per non giocarla, invece, potrebbe essere l’inclusione di Chalice of the Void nel nostro mazzo, o semplicemente l’avere a disposizione un’alternativa migliore (Rest in Peace, che però fermerebbe le nostre eventuali sinergie con il cimitero ed è suscettibile a removal).
TL;DR:

SIDIAMO Surgical solo quando DOBBIAMO, o quando sarà utile con elevata probabilità. Nel nostro mazzo, vogliamo carte che siano forti “quando”, e non forti “se”.

Tips&Tricks:

– Se il nostro avversario ha castato Brainstorm in risposta a uno scarto, è probabile che abbia messo in cima al mazzo una o due carte che voleva proteggere: Surgicare qualcosa gliele farà rimescolare nel mazzo.
– Se conosciamo la cima del nostro mazzo e, disperati, vogliamo shufflare, possiamo Surgicare qualcosa dal nostro cimitero. Se stiamo floodando potremmo approfittarne per rimuovere tutte le copie di una terra dal mazzo, ma si noti bene che, visto il particolare testo di Surgical, non sarà obbligatorio in realtà rimuovere nemmeno la carta bersagliata: “passa in rassegna….per un qualsiasi numero….”. Tale numero può benissimo essere 0.

  • Talvolta vorremo esiliare la carta al cimitero, ma non le altre copie dal mazzo. Ad esempio: se il mio oppo con Reanimator topdecka a mano vuota Reanimate e lo casta su Griselbrand, ma ha anche Inkwell Leviathan al cimitero, esilierò solo il Griselbrand al cimitero, senza toccare quelli nel mazzo (che comunque posso guardare), in modo da non accrescere la probabilità che peschi un’altra Reanimation spell.
  • Se stiamo per perdere e il nostro avversario sa che abbiamo Surgical nelle 75, o comunque non riteniamo problematico mostrargliela, castiamola su qualcosa a caso. Guadagneremo informazioni gratuite sul mazzo dell’avversario, utili per il potenziale G3 o potenzialmente per la prossima volta che l’affronteremo.
  • Surgical può far fizzlare una Surgical avversaria. Esilieremo ovviamente solo la copia traghettata.
  • Se Surgicate Misthollow Griffin ho una brutta notizia per voi.Spero che l’articolo sia stato interessante, se avete suggerimenti per il prossimo sono tutt’orecchi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *