[Report] Vincitore Top8 Lega Modern @Dungeon Street

Salve a tutti! Torno a scrivere sulle pagine di Magic Titans dopo un po’ di tempo e colgo l’occasione per lasciarvi un minireport di quella che è stata la Top8 della Lega Modern che si è svolta martedì 21 Novembre al Dungeon Street di Pisa.

Non ho avuto molto tempo per testare mazzi nuovi, scelte particolari o qualche sorpresa per i miei avversari e mi sono quindi affidato al mio vecchio Dredge che per adesso di delusioni non me ne ha mai date.

Vi lascio la lista qui (se volete approfondire il mazzo e le mie scelte potete cliccare qui e qui, penso siano due articoli abbastanza esaustivi al riguardo.)

Modern Dredge

Maindeck: (23)
Insolent Neonate
Narcomoeba
Bloodghast
Prized Amalgam
Stinkweed Imp
Golgari Thug
Haunted Dead

Instant: (1)
Darkblast

Land: (20)
Wooded Foothills
Bloodstained Mire
Mana Confluence
Mountain
Stomping Ground
Blood Crypt
Dakmor Salvage
Copperline Gorge
Ghost Quarter
Steam Vents

Sorcery: (16)
Faithless Looting
Cathartic Reunion
Conflagrate
Life from the Loam
Collective Brutality
Driven // Despair
Sideboard: (15)
Leyline of the Void
Nature’s Claim
Ancient Grudge
Lightning Axe
Gnaw to the Bone
Abrupt Decay
Golgari Charm
Thoughtseize

Gli unici cambi che ho effettuato sono stati:

-1 Insolent Neonate: in quanto senza Golgari-Grave Troll non è più necessaria la superspinta a turno 1 in Main Phase 2 avversaria

+1 Collective Brutality: meno esplosiva ma più versatile del Neonato Minaccioso

+1 Steam Vents al posto della terra ciclo di Amonkhet in quanto mi da stabilità lungo tutto il game (senza dover per forza perdere punti vita per castare Amalgami e Narcomoebe) e apre un sacco di varianti post-side (da provare sicuramente Sultai Charm)

Detto questo possiamo partire con il report della serata:

La top8 è ad eliminazione diretta senza, ovviamente, limiti di tempo.

Quarti di Finale: vs Burn di Gabriele Cecconi

G1

Inizia lui con Montagna-Monastery Swiftspear, Terra-Goblin Guide/sospendo Rift Bolt; io dalla mia rispondo con terra-Neonato che con Golgari Thug dredgia una Narcomoeba, e dopo aver chump-bloccato 2 danni pulisco il board con una Conflagrate da 4; a questo punto del game io sono basso di vite (<10) ma riesco a spingere sull’acceleratore e a chiudere prima dei suoi danni letali grazie anche ad un paio di terre di troppo topdeckate dal mio avversario.

Side: +1 Gnaw to the Bone, +1 Golgari Charm, -1 Bloodghast, -1 Cathartic Reunion (non ero preparato per Burn, e ho sperato che il suo hate fosse del tipo Anger of the Gods piuttosto che Rest in Peace)

G2

Doppia Goblin Guide dalla sua parte, dalla mia invece ho Looting di primo seguita da una Collective Brutality che uccide un pezzo, fa una forbice da 4 vite e scarta esattamente l’Anger of the Gods che cercavo. La partita praticamente si conclude aggiungendo a questo una Conflagrate che elimina definitivamente il board del mio avversario e mi da la spinta per continuare a dredgiare Narcomoebe e Amalgami.

Semifinale: vs 5c-Humans di Giovanni Postorino

Se contro Burn avevo testato il match-up ed ero abbastanza sicuro sulle giocate, contro 5c-Humans penso di averci giocato una sola volta (questa) in quanto ultimamente non ho giocato tantissimo Modern ed è un mazzo relativamente recente; inizio la partita con la sola conoscenza del mazzo ricevuta grazie agli streaming dei vari SCG e con la chiara idea che essendo un mazzo puramente fair non può vincere se non superando le mie creature in costituzione: l’obiettivo è quindi spingere fin dall’inizio e pulire il board dai vari lord (Thalia’s Lieutenant e Mayor of Avabruck).

G1

Entrambi teniamo a 7, terra-Neonato dal mio lato del campo, Cavern of SoulsNoble Hierarch dal suo; in Main Phase 2 sua sacrifico il vampiro dragando 4 e mandando al cimitero nell’ordine terra-Stinkweed ImpNarcomoebaPrized Amalgam; stappo con 4 power sul board e faccio una Cathartic Reunion da 15 che mi rivela altri 2 pezzi sul board e 2 Bloodghast al cimitero; nel suo secondo turno mi propone un’altra gerarca e un Meddling Mage su Conflagrate. Il piano tenere-pulita-la-sua-parte-di-campo è fallito ma dalla mia parte ho effettivamente troppe creature attaccanti per i suoi bloccanti e di quarto è costretto a chumpbloccare con tutto; inutile dire che il turno dopo riesco a strappare il letale nonostante il suo Reflector Mage su un Prized Amalgam.

Side: +2 Lightning Axe, +2 Nature’s Claim, -2 Cathartic Reunion, -1 Bloodghast, -1 Insolent Neonate

Due parole sulla sidata: non sapendo quale hate aspettarmi ho optato per una safe-sidata di Nature’s Claim che alla fine dei giochi colpisce sia Rest in Peace che Grafdigger’s Cage che all’occorrenza AEther Vial (su cui si basa gran parte della strategia Umani)

G2

Parte lui con terra-Gerarca che viene subito colpita da Blood CryptDarkblast; nel suo secondo turno mi propone un’altra Gerarca e una Fiala; io dredgio Darkblast e mi trovo di fronte ad un bivio: fare Darkblast su Gerarca e sprecare il mio secondo mana o spingere grazie ad una Cathartic Reunion. Opto per la seconda opzione in quanto credo di essere il mazzo aggro nel match up e visto che la Fiala (che non potevo rimuovere) gli avrebbe comunque dato abbastanza risorse; la scelta si rivela giusta, riesco a mettere della pressione sul board grazie a 2 Amalgam rianimati da una Narcomoeba e ad 1 Bloodghast al cimitero; lui stappa, e mi propone una Liutenant che inizia ad ingrossare le sue creature ma la Conflagrate nel mio cimitero pulisce il board e sono libero di attaccare per 6. A questo punto lui rimane con 2 terre, 1 Fiala settata a 3 e varie carte in mano, propone un Meddling sempre su Conflagrate e passa. Durante la combat del mio turno sfiala un Mirran Crusader e blocca un Amalgam. Io faccio una Faithless Looting e metto benzina rianimabile il turno dopo (era a 10 punti vita quindi i miei Bloodghast entravano rapidi); lui stappa-passa con 3 carte in mano e io decido di andare per la vittoria attaccando con tutto: il mio avversario ci pensa un po’ e poi decide di sfialare un Reflector Mage su Prized Amalgam, blocca con tutto e lascia passare 6 danni che lo portano a 4, esattamente il numero di carte che ho in mano e con cui posso chiudere di Conflagrate.

prized-amalgam-e1468574942493-730x280

Finale: vs UR Moon Control di Simone Duggento

Premessa: solitamente questo è uno dei migliori matchup (almeno in G1) per il mazzo, 0 Path to Exile e svariate carte morte in maindeck contro Dredge (vedi Blood Moon); bisogna solamente stare attenti ad Anger of the Gods che probabilmente è fra le 60 carte già dal G1.

G1

Vinco il lancio del dado ma un brutto mulligan a 5 (la mano a 6 era perfetta ma con un solo looting effect e i counter mi avrebbero costretto a giocare praticamente 3 turni indietro) mi costringe a partire lento e a dragare solamente dal turno 3 in poi; entra subito una medusa che inizia la sua piccola race di 1 a turno; lui di terzo cala Blood Moon che mi nega l’accesso al verde per Life From the Loam; rianimo comunque grazie alle due Dakmore Salvage e imposto una race più consistente più o meno al turno 8. Lui nel mentre scava (utilizzando Opt) per Cryptic Command e Anger of the Gods, rallentandomi grazie ai vari Bolt-Snap-Bolt. Al turno 10 attacco per letale, lui tappa 6 e propone un Torrential Gearhulk che flashbacka un Opt e para i danni letali, rimandendo a 1. Stappa, non trova Anger e passa; io drago Loam, attacco subito avendo come pianoB i danni di Conflagrate ma non serve perchè comunque non ha Cryptic per tapparmi tutte le creature.

Side: +2 Ancient Grudge, +3 Thoughtseize, -1 Haunted Dead, -1 Darkblast, -3 Cathartic Reunion (sono stato molto indeciso su questa sidata, ho optato per sidare gli scartini nonostante fossi on the draw perchè comunque mi aspettavo fossero incisivi anche di secondo-terzo turno e in più avevo alcuni slot liberi visto che Reunion non è molto forte contro i mazzi che giocano Spell Snare; piccola nota, Grudge come anti-hate in quando rimuove pure Gearhulk che ho visto in G1)

G2

Nel secondo game io parto subito con una mano forte: Neonato, 2 Terre, Dragante e 2 Ancient Grudge. Lui mulliga a 6 e tiene. Terra-passo da parte sua, terra-Neonato da parte mia. In MainPhase2 al solito sacrifico Neonato per dragare 5 e riuscire ad ottenere una Narcomoeba sul campo. Purtroppo la dragata non va per il meglio e sono costretto a pescare, trovo una Faithless Looting che viene prontamente counterata. Lui continua con il suo piano draw-go e nel mio terzo turno flashbacko la Looting del turno precedente con cui riesco a mettere benzina nel cimitero. Il mio avversario salta un paio di landdrop, con 1 sola fonte di mana rossa sul board, al che io decido di spingere e di dragare il più possibile essendo fuori da Anger: in un turno mando una ventina di carte al cimitero (grazie a un Driven//Despair risolto dalla mano) tra cui 3 Amalgam, 1 Narcomoeba e 2 Bloodghast. Sul trigger della medusa lui decide di ciclare Nimble Obstructionist evitando di far triggherare quindi anche i Prized Amalgam, ma devo ancora calare terra di turno e rianimo sia i Bloodghast che gli zombie. Così riesco ad impostare una race di 2 turni: nel primo dei due attacco e lui riesce solamente ad uccidere due Prized e a prendere i danni di 3 Bloodghast e 1 Narcomoeba. Nella mia Main2 flashback di Looting che trova l’altro Bloodghast e una Conflagrate: metto fetch (dopo aver controllato di avere terre fetchabili nel mazzo) e non rianimo i Bloodghast per farlo nel suo turno e essere coperto anche da una Anger top-deckata. Lui pesca, cala terra e passa. Io sfetcho, rianimo e stappo con praticamente tutte le mie creature sul board, vado in combat e lui mi propone una Izzet Staticaster che attiva sui Bloodghast ma prende 6-7 danni e va a 2 vite. Con lui tapped out, io posso castare Life From the Loam, prendere 3 terre dal mio cimitero e scartarle per la Conflagrate letale.

DD20153012_icon

Detto questo due commentini sul mazzo in sè:

Rimane un’ottima scelta (come avevo già detto in precedenza) anche dopo il ban di Golgari-Grave Troll e, come ho visto anche durante questo torneo, se capita in un field abbastanza impreparato ad accoglierlo è uno schiacciasassi senza sè e senza ma. La possibilità di giocare con pochissimo mana, di “pescare” 4-5 carte a turno e la sua esplosività sono i punti di forza: attaccare per 10-12 di terzo in questo momento non sempre basta (Storm può chiuderci di quarto) ma è un buon punto di partenza se affiancato alla possibilità di giocare il grindy-game grazie a carte come Life From the Loam, Conflagrate e Haunted Dead.

Siamo arrivati alla fine anche di questo articolo, prima di lasciarvi vorrei scrivere un paio di Props&Slops un po’ come fanno i bloggher veri:

Props:

  • A Dredge, ormai mio compagno da oltre 2 anni;
  • Al Dungeon Street che continua ad essere un punto di riferimento per il Magic Pisano;
  • A tutti i ragazzi che lo frequentano;
  • Ai miei avversari durante la serata che sono sempre stati gentili e disponibili durante le partite;

Slops (uno solo ed è sempre il solito):

Detto questo vi lascio fino al prossimo articolo, e vi ricordo l’appuntamento di Giovedì 30 Novembre al Nebraska’s War al Lucca Fiere dove potete trovare i Titani e i ragazzi del Dungeon Street fino alla fine della manifestazione!

Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *