[Pauper] UR Snow Delver al PauperGeddon Firenze 2017 by Davide Orbitello

Ciao a tutti sono Davide Orbitello e oggi vi parlerò del mazzo che ho portato al Paupergeddon Firenze 2017, chiudendo 7-1 alla fine della Svizzera e conquistando quindi la Top 8.

Il mazzo in questione nasce dalla menta geniale di Kungfutrees come una evoluzione del classico e leggendario Mono U Delver con l’aggiunta del rosso per giocare le removal e carte di side. Tutto condito da una buona base di neve sulle nostre terre per giocare una cheap removal chiamata Skred.

Perchè questa evoluzione?

La risposta banale è ovviamente per tollerare meglio gli aggro ed avere risposte contro le difese avversarie, il problema principale di Mono U Delver è appunto l’assenza di rimozioni forti che ci permettano di proseguire la nostra race. Ci vengono in aiuto dunque i nostri simpatici Lightning Bolt e Skred per ovviare questo problema.

Inoltre l’aggiunta del rosso ci permette di aggiungere carte forti in side, parliamo di carte del calibro di Electrickery e Pyroblast, ma anche Gorilla Shaman per Affinity e Swirling Sandstorm per pulire il board di violenza.

L’altro punto incredibilmente forte del mazzo e meno banale per chi non ha avuto modo di provarlo è la resilianza del mazzo. Questo mazzo non si spegne, è capace di remate incredibili e chiudere partite contro mazzi con un late migliore del nostro, grazie ai nostri botti, la quantità mostruosa di cantrip e peschini ma soprattuto Augur of Bolas, una carta che entrando ci permette di scavare per altre risposte. Questo rende il mazzo nettamente migliore dal punto di vista midrangioso rispetto a Mono U che invece tende a spegnersi e morire nel momento in cui la partita si stalla sul board.

Quindi abbiamo il nostro comparto fatine, delver e Ninja, l’aggiunta di Bolas e il nostro comparto removal: sulla carta è un mazzo dal potenziale incredibile. Ed infatti lo è! Ma non tutto è bello e abbiamo anche parecchi difetti che ci faranno bestemmiare.

Ovviamente stiamo parlando della Manabase.

Si sa che in Pauper giocare più colori porta delle sfighe e anche questo mazzo non fa eccezione. Abbiamo 7 fetch di cui 3 (le Ash Barrens) ci faranno mulligare molto spesso in assenza di altre lande colorate o Evolving Wilds. Il mazzo inoltre mulliga molto spesso e alterna partenze nuts in stile Mono U con partenze ridicolo in stile qualsiasi bicolor del formato. Il problema che questa ultima partenza il mazzo non la supporta molto bene e rimanendo indietro di race contro alcuni mazzi è mortale, vedi Tron e UB Flicker. Allo stesso modo soffriremo le sfetchate lente e i setup ritardati contro mazzi aggro veloci, non riuscendo ad ottenere magari il rosso subito per i removal o proporre pezzi a parare contro il board avversario.

Ok, questi a grande linee sono i pro ed i contro del mazzo. Passiamo alla lista:

UR Snow

Creature: (20)
Augur of Bolas
Delver of Secrets
Faerie Miscreant
Ninja of the Deep Hours
Spellstutter Sprite

Instant: (17)
Brainstorm
Counterspell
Gush
Lightning Bolt
Skred

Land: (18)
Ash Barrens
Evolving Wilds
Snow-Covered Island
Snow-Covered Mountain

Sorcery: (5)
Ponder
Preordain
Sideboard: (15)
Relic of Progenitus
Gorilla Shaman
Stormbound Geist
Electrickery
Hydroblast
Pyroblast
Swirling Sandstorm

Ho rinunciato a giocare le Thunderous Wrath che vanno tanto di moda qui in lega da me perchè non le ho trovate particolarmente forti, mi è sempre sembrato di migliorare Matchup che sulla carta in realtà sono già abbastanza abbordabili mentre contro i matchup più complicati erano abbastanza dei chiodi. In pratica, miglioravano ancora di più match contro mazzi late game spezzando lo stallo. Non mi hanno convinto molto ma sono una scelta possibile. Ho aumentato quindi Gush e Augur of Bolas, in questo modo posso ricaricare la mano avendo però una card selection migliore con Augure, cercando di non rendere 3 copie di Gush un chiodo incredibile. Fun Fact: In top 8 contro Duchj ho fatto una branza che mi ha fatto pescare 3 Gush, alla faccia della card selection.
Ho aggiunto anche uno Skred in più rispetto alla vecchia lista che ne giocava 2, mi sembra una carta troppo forte in molte situazioni e in alcuni Matchup vorrei vederla sempre in prima mano oppure non fare troppa fatica a trovarla scavando con i cantrip del mazzo.

Per il resto notiamo il nostro comparto fatine sempre molto forte nel formato, Delver of Secrets che si rivela una carta in realtà abbastanza scarsa ma fondamentale per risolvere Matchup come Tron e UB Flicker e Ninja of the Deep Hours che come al solito è una bomba, anche facendo solo un giro fa il suo dovere, infinita value per questo mazzo. Menzione di onore per Augur of Bolas, carta molto sottovalutata all’interno del mazzo ma che permette al deck di avere benzina per molto tempo e non spegnersi subito risultando anche un parante molto consistente e soprattutto a turno 2. Non male.

Reparto spell classico: quello che c’è forte in Pauper, nei due colori più forti del Pauper messi insieme.

Counterspell per bollare i pezzi con ETB forti del formato tipo Mulldrifter, tutto il resto invece è abbastanza removibile con i nostri Lightning Bolt e Skred, che rimane la rimozione cheap più forte in questa ottica essendo anche instant. Non provate a cambiarla con Flame Slash, non è la stessa cosa.

Amo branza quindi ne gioco una più, con 7 fetch voglio fare di tutto per potermi togliere i chiodi dalla mano. Preordain e Ponder a completare il trio di carte blu più forte di sempre, in un formato di sole comuni. Ok, fortunatamente il power level non è esagerato.

Gush rimane una delle mie carte preferite, fa schifo insieme a Skred quindi facciamo attenzione a decidere il timing delle giocate ma pescare 2 a costo 0 è forte tipo sempre. Che poi si pescano sempre due lande, è un altro discorso. “Gush serve a scremare le lande dal mazzo” cit.

Le lande buona fortuna a trovarle perchè non è facile reperire le innevate ma ripeto, Flame Slash fa schifo soprattutto quando tiri branza per trovare removal nel turno avversario e non puoi farla instant.

Augur of Bolas

La side è la più forte del formato in questo momento, ha un solo punto cieco che è aura ma quello fa schifo a prescindere come Matchup.

Abbiamo due Relic of Progenitus per evitare di morire da recursion varie in stile Dinrova Tron, Murasa, Ub Flicker e tutto ciò passa fastidiosamente nel cimitero. Menzione speciale per Pulse of Murasa che è la carta che 9/10 ci spezza le gambine.

Pyroblast è la nostra grande aggiunta, questa counter in questo formato è troppo forte ed è il secondo motivo per cui questo mazzo è particolarmente forte. Spell cheap troppo forte che annulla i Drifter e i Dinrova Horror a costo 1.

Hydroblast principalmente per proteggere i nostri pezzi anche se onestamente non l’ho trovata particolarmente utile ma la sidata la si trova spesso contro Kuldotha, Burn e perchè no, i Rolling Thunder avversari. Ottimo removal contro Goblin, RDW ecc. Si narra anche di un utilizzo fortissimo contro BTE di secondo. Ma questa è un altra storia.

I nostri resettini e resettoni. Electrickery e Swirling Sandstorm sono tutto ciò che Mono U Classico non può avere. Su Electrickery non mi soffermo, sapete già a cosa serve. Swirling Sandstorm entra anche contro Affinity e volendo Aura, che tanto ne abbiamo di chiodi da togliere dalla main. Capace di resettare il board lasciando vivi i nostri volanti che sono tanti. Raggiungere soglia è abbastanza facile in realtà. Contro Stompy attenzione perchè sidiamo dentro anche le reliquie. Come sempre, be careful con il timing delle giocate.

Stormbound Geist è tipo il pezzo che rompe più i maroni del formato, doppio removal per toglierlo farà tentennare il nostro avversario. Capace di menare come di stallare il board. Sempre troppo sgravo.

Gorilla Shaman perchè Affinity deve morire.

Detto questo vi consiglio di provare questo mazzo, diverte ed è efficace. Mono U Delver rimane comunque sempre una ottima scelta dato che il monocolore premia molto nel formato ma se siete stanchi di non poter far saltare qualche pezzo sul board avversario, basta aggiungere un po’ di rosso, una spazzolata di zucchero a velo sulle terre e qualche simpatico botto per provare l’ebbrezza di menare con Delver o Ninja senza essere parati.

Io vi saluto ma prima volevo ringraziare Magic Titans per tutto, evento, interviste e belle persone che sono.

I miei amici e il Negoziante della Lega Pauper Rho che ogni settimana mi fanno sucare in lega come non mai.

Grazie a tutti quelli che mi hanno fatto i complimenti per la top 8, mi manca da un po’ di tempo ed è servita a riprendere fiducia!

Ora vi saluto davvero!

Davide Orbitello

One thought on “[Pauper] UR Snow Delver al PauperGeddon Firenze 2017 by Davide Orbitello

  • 24 giugno 2017 at 15:48
    Permalink

    Perché contro stompy sidiamo in le reliquie?

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *