[Pauper] UB Flicker w/ 8Wall by Niccolò Peccetti

In questo periodo di carenza di grandi tornei (è Agosto ed è giusto che sia vacanza anche per Magic) i Titani non vi abbandonano, infatti sono qui per parlarvi ancora una volta del mio formato preferito: Pauper

Se vi ricordate in questo articolo vi ho parlato di un mazzo che era in combutta con Dinrova Tron come possibile mia scelta per lo scorso PauperGeddon di Firenze: UB Flicker, midrange che affiancava ad ottimi removal ed ottimi counter il lock di Archaeomancer+Ghostly Flicker+Chittering Rats.
La mia voglia di giocare la casa Dimir in Pauper mi ha portato a riprendere in considerazione l’opzione che ho scartato per il Geddon un po’ come allenamento mentale, un po’ perchè credo veramente che le liste online di Flicker possano essere in qualche modo migliorate.

Proprio in quest’ottica di miglioramento nasce la lista che vi propongo oggi:

UB Flicker

Creature: (15)
Sea Gate Oracle
Augur of Bolas
Mulldrifter
Chittering Rats
Archaeomancer

Instant: (15)
Disfigure
Doom Blade
Echoing Decay
Counterspell
Soul Manipulation
Essence Scatter
Ghostly Flicker
Reaping the Graves

Land: (22)
Dimir Aqueduct
Dismal Backwater
Barren Moor
Lonely Sandbar
Bojuka Bog
Swamp
Island

Sorcery: (8)
Preordain
Chainer’s Edict
Sideboard: (15)
Nihil Spellbomb
Spellstutter Sprite
Zombie Outlander
Stormbound Geist
Annul
Dispel
Nausea
Duress

Come potete notare anche voi confrontando questa lista con un’altra generica che trovate sul web (qui se volete ci sono tutti gli UB Flicker 5-0 nelle leghe online) lo scheletro del mazzo è rimasto per lo più invariato:

– 22 Terre: 4 Bounce per riuscire a fare land-drop tutti i turni e riutilizzare sia Bojuka Bog che le Cycle-Land calate nell’early game;
– 4 Counterspell: rappresentano la nostra risposta a tutte le minacce non creatura che l’avversario può proporci;
– 4 Mulldrifter: motore del mazzo, 3×1 praticamente sempre, a detta di molti è la carta più “forte” del Pauper e io non posso che sottoscrivere questa affermazione;
– 8-10 Removal: 4 Editti flashbackabili, forti sempre e riutilizzabili in late-game + alcuni spot removal (unica nota: quando scegliete gli spot fate in modo da avere sempre una risposta istant per Ninja of the Deep Hours e per la creatura su cui MonoG sta per equipaggiare Rancor);
– 2 Ghostly Flicker e 2 Archaeomancer: i due pezzi principali della combo, il primo salva da removal praticamente tutte le nostre creature, è il re del value; il secondo, re della recursion, ci ricicla spell che abbiamo già usato (per esempio Echoing Decay contro mazzi che spedinano molto) e se affiancato al primo costituisce una macchina incontrollabile di pescata (+ Mulldrifter), di vite (+ gainland), hate su cimitero (+ Bojuka Bog), counter (+ Spellstutter direttamente dalla side).

Queste 42-44 carte sono l’ossatura a cui non possiamo rinunciare ma per arrivare alle fatidiche 60 ci sono ancora parecchi slot da riempire, io ho optato per questi:

– 4 Preordain: un peschino blu a cc1 serve, Ponder/Preordain/Brainstorm sono le opzioni; io ho scelto questo in quanto non mi serve cercare una carta specifica subito, non gioco shuffle-effect e lo scry2 in late game risulta davvero forte;
– 1 Reaping the Graves: c’è scritto Storm o sbaglio? Apparte gli scherzi, è una wincon in Mirror e contro tutti i mazzi midrange del formato (si Kuldotha, parlo a voi e ai vostri maledettissimi spari);
– 1 Echoing Decay: è forte contro tutto il field, i ratti in mirror, le fatine, i token di kuldotha, le Burning-Tree Emissary di monoG, alle volte pure le Frogmite di Affinity; non trovo un motivo per non giocarlo, oltretutto pensavo di inserirne una seconda copia;
– 1 Soul Manipulation e 1 Essence Scatter: 2 counter specifici per creature, non sono mana intensive (non richiedono doppio-blu fondamentalmente), aiutano le Counterspell contro creature moleste (Dinrova Horror e Gurmag Angler su tutte); l’alternativa migliore è Exclude, ma ho optato per questi prima di tutto per un motivo di curva e secondo in quando Soul ci permette di riutilizzare i nostri bloccanti facendo ulteriore value;

IMG_5517
Soul Manipulation art by Carl Critchlow

Arriviamo così agli ultimi 9 slot disponibili che sono quelli che ho modificato maggiormente:

Le liste base presentano 4 Chittering Rats, 4 Sea Gate Oracle e solitamente 1 Unearth: sono tutti pezzi midrange forti che aiutano il piano del mazzo; tradare risorse facendo scambi favorevoli 2×1 fino ad arrivare al punto in cui è possibile instaurare il lock di Flicker+Ratti.
Testando la lista mi sono accorto che in realtà nel meta questa strategia viene superata in value dal riciclo continuo di Trono (Pulse of Murasa+Mnemonic Wall) o addirittura in velocità da tutti gli aggro del formato: i Ratti sono un 2/2 a turno 3 che blocca o trada male sia contro monoG che contro Affinity e in più richiedono un doppio-nero che non abbiamo sempre disponibile se non in late-game.

A questo proposito mi sono chiesto quali fossero le alternative valide e ho trovato queste 3 possibili opzioni:

Eldrazi Skyspawner: non fa value se non un doppio body che a poco ci serve, unico punto a favore è il fatto che trada Delver of Secrets anche flippato;
Stormbound Geist: fortissimo contro alcuni mazzi, contro altri una morchia incredibile, non bloccare a terra adesso è un bel palo – conclusione: non giocabile di main;
Augur of Bolas: l’ultimo arrivato in Pauper, mi sembra l’opzione migliore, si cicla la maggior parte delle volte trovandoci una risposta alle minacce avversarie, in più para benissimo come il cugino Oracolo grazie al 3 di body – conclusione: titolare di diritto;

Da panchinaro a re: Augur of Bolas secondo me ha dato una spinta non banale al mazzo – ogni tanto (1 volta su 4) missa con l’effetto però rimane un buonissimo drop a 2, che fitta bene la curva e può essere pagato con il mana di una bounce senza dover tappare in modo strano per avere i doppi colori necessari (cosa che succedeva spesso con il 4x di Chittering Rats).

Così facendo negli ultimi slot abbiamo: 4 Augur of Bolas, 4 Sea Gate Oracle (che formano un duo di muri non indifferenti) e 1 Chittering Rats in modo da avere la combo comunque chiusa in late game.

Il mazzo adesso risulta più snello e meno macchinoso, riesce a sostenere le prime ondate di creature del solito monoG di turno e anche la guerra di value contro Kuldotha/Monarch.deck; unica nota veramente dolente è che contro Trono si fatica, se riescono a chiudere il trittico velocemente non si regge la loro ridondanza, fondamentale non sprecare nessuna delle nostre 4 Counterspell.

Per concludere l’ articolo vi lascio due spunti che ancora non sono riuscito a testare per bene:

Dinrova Horror al posto di Chittering Rats: può essere una valida alternativa ma il cc6 mi sembra abbastanza proibitivo in quanto se vediamo i ratti nelle prime pescate possiamo comunque giocarli e riciclarli poi grazie a Reaping the Graves, al contrario Horror è superiore dal punto di vista del value e del body ma sicuramente non riusciamo a giocarlo early-game e rimarrebbe un chiudo in mano per gran parte della partita;
– Splashare rosso per Flame Slash e botti assortiti: sacrifichiamo una manabase solida ma comunque lenta per una altrettanto lenta ma molto meno solida per acquisire un power-level di removal superiore; c’è chi ci ha già provato (janicestone con buoni risultati qui), io sono dell’avviso che giocare tricolor in Pauper sia un suicidio ma l’idea di avere Terminate e Counterspell nello stesso mazzo mi sconfinfera non poco.

Detto questo non vi resta che provare il mazzo, ve lo straconsiglio come alternativa valida ai soliti Flicker.deck che vanno di moda in Pauper soprattutto se in lega da voi sono presenti MonoG e Aggro in generale!
Fatemi sapere che ne pensate, commenti e consigli sono sempre ben accetti!

Alla prossima!

Pecce

PS: brek the meta all!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *