[Pauper] Temur Watch Rites by Leonardo Borghi

Bentornati amici di Magic Titans, dopo una pausa piuttosto lunga e ponderata sono tornato a scrivere un articolo nella dimora dei titani: oggi però non si parlerà di Modern bensì di Pauper, un formato che mi ha sempre appassionato e che ormai sono un paio di anni che seguo con riguardo.

Il soggetto dell’articolo in questione è il mio Pet Deck da sempre, sto parlando di Temur Watch Rites!.

SPOILER: il mazzo in questione non è un Top Tier, non sono nemmeno sicuro che sia mai rientrato nel metagame del pauper, tuttavia non sono mancate le giornate in cui sia riuscito a portarmi a casa il primo posto alle Leghe Pauper ospitate da Dungeon Street, quindi, se non siete ancora scappati via andando ad accarezzare i vostri amati Boros Monarch, andiamo a vedere la lista di questo mirabolante mazzo.

Mainboard: (60)
Essence Warden
Burning-Tree Emissary
Nest Invader
Elvish Visionary
Sylvan Ranger
Lightning Bolt
Spell Pierce
Rites of Initiation
Sprout Swarm
Keep Watch
Scatter the Seeds
Forest
Island
Mountain
Ash Barrens
Khalni Garden
Izzet Boilerworks
Simic Growth Chamber
Gruul Turf
Chatter of the Squirrel
Sideboard: (15)
Impact Tremors
Spidersilk Armor
Ancient Grudge
Dispel
Pyroblast
Electrickery

Come potete vedere il mazzo ha l’aspetto di un tricolor, ma è principalmente R/G con uno splash di blu per Keep Watch, carta chiave della combo e un paio di counter per protezione (al posto di Spell Pierce è possibile preferire Dispel, ma dipende dal meta che dovete affrontare ).

Detto questo vi chiederete: “Ma come funziona questo catorcio a tre colori?”

Ve lo spiego subito: l’obiettivo del mazzo nei primi turni è quello di sciamare, chiamare a raccolta quante più creature possibile; da sotto le rocce, dalla chioma degli alberi, dai boschi, avremo bisogno di tutti (ma davvero di tutti) per raggiungere un numero sufficiente di creaturine con cui attaccare. Ad aiutarci in questo compito, oltre alle banali creature, avremo spell come Scatter the Seeds e Sprout Swarm per rimpolpare i nostri ranghi quanto basta.

A regolare l’afflusso di mana ci saranno ben 4 Sylvan Ranger che ci porteranno le terre che ci servono esattamente nelle nostre mani.

Dopo un paio di spell e qualche sporadico attacco per mordicchiare i punti vita dell’avversario è presumibile che il numero delle nostre creaturine sia abbastanza elevato da permetterci di attaccare in massa e di supportare i nostri intrepidi eroi con la combo composta Keep Watch e Rites of Initiation.

Keep Watch, Magic, Judgment Rites of Initiation

Peschiamo molto e tutti i nostri animaletti vengono infervorati da una furia omicida che ci porta alla vittoria.

Ma non sempre le cose vanno per il verso giusto, la combo infatti risulta si molto forte, ma non altrettanto solida. Il perché è abbastanza banale, le carte che ci mettono in ginocchio, ovverosia Electrickery e Prismatic Strands, sono staples utilizzate da praticamente ogni mazzo del formato e questo sicuramente è un bel problema. Oltre a questo il nostro è un mazzo che nel momento della combo risulta piuttosto vulnerabile ai counter, a cui spesso non avremo risposte in G1.

Ma non demordete, a dispetto di tutto questo, non è così male la nostra vita nel panorama Pauper. Siamo un mazzo semi sconosciuto ai più e possiamo fare affidamento su l’effetto sorpresa, cosa non da poco, oltre che ad una solida base aggro (presa gentilmente in prestito da Mono G Stompy) composta da Burning-Tree Emissary e Nest Invader; ho vinto più di una partita con partenze a strappo di BTE+BTE+Nest Invader. Oltre a questo i nostri tre colori ci consentono un pool di carte piuttosto ampio per la sideboard, avendo accesso a bombe come Hydroblast e Pyroblast, oltre che Spidersilk Armor, Ancient Grudge e, la più importante di tutte, Impact Tremors. Senza dubbio l’ultima carta citata è quella che più di tutte riesce a ribaltare le sorti di una partita persa in partenza (come per esempio contro Pestilence) trasformando ogni nostra creatura in un piccolo Needle Drop o, in casi di davvero estrema fortuna, in un’enorme Fireblast!.

Info Utili:

1) E’ senza dubbio fondamentale sapere che Rites of Initiation non scarta le carte dalla vostra mano fino a che non risolve, quindi anche se i vostri riti non andassero a segno potete comunque conservare la pescata di Keep Watch.

2) Keep Watch funziona non solo sulle vostre creature ma anche su quelle dell’avversario, sfruttarla per fare un +3 o +4 alla vostra mano non è per niente male.

3) CONSERVATE LE CREATURE, è vitale tenere in vita le nostre creature per abbastanza tempo da poterle utilizzare per lanciare carte costose come Scatter the Seed o Sprout Swarm e poi attaccare, indi per cui non è consigliato scambiare un vostro saprolingio per una qualsiasi 1/1 avversaria, a meno che non siate in fasi critiche della partita ovviamente.

4) Essence Warden, anche se prima non l’ho citata, è una delle carte che ci rende capaci di incassare davvero moltissimi colpi ( e rende il punto 3 un boccone meno amaro da mandar giù) avendo un effetto che riguarda TUTTE le creature sul campo di battaglia.

5) I Lightning Bolt sono una carta importante, usateli con parsimonia poiché ne avrete solo tre a disposizione. Possono mettere fine ad una partita o aprire uno spiraglio per la nostra orda, davvero versatili, ringrazio il buon Niccolò Peccetti per il suggerimento.

6) La lista in questione adotta delle scelte mie personalissime, come Spell Pierce al posto di Dispel, o il non utilizzo di Raid Bombardment, carta ormai a mio parere troppo lenta per il formato.

7) Non abbiate paura di sbagliare con questo mazzo, è una morchia un po’ macchinosa ma se avrete la pazienza di starci dietro vi regalerà delle soddisfazioni niente male.

Conclusione:

Gioco Watch Rites da davvero tanto tempo, praticamente da quando vidi la lista di Matteo Burello e non ho più smesso di giocarlo, è un mazzo a cui tengo davvero molto. Se avrete l’ardire di giocarlo vi garantisco divertimento e saprolingi a volontà, oltre che la faccia esterrefatta dell’avversario dopo essere stato picchiato da degli scoiattoli.

Detto questo fatemi sapere come va e buon Magic a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *