Pauper Jund by Francesco “Azokul” La Bianca

Salve a tutti, sono Francesco “Azokul” La Bianca e sono qui oggi per presentarvi uno di quei mazzi nati dalle idee malsane del venerdì sera. Il mazzo di oggi è un sempreverde di ogni formato, dallo standard al legacy Jund è sempre stato presente e allora…perché non pauper?

Come incipit volevo dire che sto per analizzare un mazzo in fase embrionale, con pochi playtest alle spalle, perciò sentitevi liberissimi di criticare, consigliare e/o smentire qualsiasi affermazione fatta di seguito.

 

Passiamo subito a un po’ di contenuti storici:

Jund nasce come mazzo midrange in standard con l’uscita di shard of alara/Zendikar (2008 circa) grazie alla stampa di bombe come “Bloodbraid Elf” e “Putrid Leech“. Sin dalla sua prima apparizione è stato uno dei “deck to beat” del formato grazie alle sue high-value cards e al vantaggio carte perenne.
Quasi contemporaneamente escono le prime liste in esteso con relativamente pochi cambiamenti rispetto alla lista standard, affermandosi come tier 1 sin da subito e instaurando il suo “regime di terrore” fino alla sua dipartita. In breve tempo fa capolino anche in Legacy con l’aggiunta di bombe del livello di Tarmogoyf e dark confidant e solo successivamente in modern diventando un mazzo onnipresente altalenante tra tier 1 – tier 2.

Passando al suo sviluppo nel formato pauper posso solo dire che il tutto nasce da una discussione tra amici su quante spell potessero effettivamente uccidere un Guardian of the Guildpact. Da lì al googlare tutte le spell bicolor sin dall’inizio dei tempi il passo è stato breve. Altrettanto breve è stato il passare a montare una lista di Jund, sopratutto se per per errore si incappa su vecchie liste “Rock Style” contenenti Putrid Leech.

Builds e Transizioni di Idee

Parlando dello sviluppo, mi sono messo il giorno successivo con calma a googlare tutte le carte con combinazione colori G/R/B e ho fatto una mini-repository personale con tutte le carte papabili per Jund. Da li sono nate diverse “Build” elencate qui sotto con varianti.
Originariamente pensavo a qualcosa di più aggro/midrange (quindi più simile alla versione legacy/modern) con qualche spell a basso costo a supportare lo scheletro midrange, ma dopo alcuni test (e alcuni consigli di amici) ho optato per una versione più controlish come potrete poi vedere dalla lista.

Variante  1
Aggro-Midrange Version con ETB effects da riciclare con Horned Kavu e creature con F/C consistente per triggerare Crocanura. Alla fine però è stata scartata visto che 3color è difficile da fixare e perde i primi turni proprio per questo, inoltre Crocanura è una creatura che tutto sommato si ingrossa solo se si è già in vantaggio e si parla di un discreto bittante FORSE di turno 4.

Variante  2
Aggro-Midrange Version con On Dying effects, mi sono fatto incantare particolarmente da 2 carte: Viridian Emissary e Altar’s Reap; il primo è un discreto bittante che se viene bloccato ci rampa una landa altrimenti regala 2 comodissimi danni, mentre il secondo è un trick per sfruttare al 100% Viridian o un ipotetico Black Cat on dying o qualsiasi altra creatura mentre viene targettata da un removal.

Variante  3
Mid-Controlish Version basata sul value singolo di ogni carta, qualche effetto ETB e buona manipolazione di pescata grazie a carte come Read the Bones e Satyr Wayfinder che ci salva al topdeck, il tutto appoggiato da un buon reparto removal e creature.
Passiamo all’analisi diretta della lista:

Jund by Francesco “Azokul” La Bianca

Maindeck (60)
Bloodfell Caves
Forest
Jungle Hollow
Mountain
Rugged Highlands
Swamp
Bojuka Bog
Evolving Wilds
Chainer’s Edict
Lightning Bolt
Terminate
Read the Bones
Blightning
Flame Slash
Pulse of Murasa
Unearth
Phyrexian Rager
Putrid Leech
Werebear
Satyr Wayfinder
Krosan Tusker
Sideboard (15)
Gorilla Shaman
Hull Breach
Stone Rain
Electrickery
Duress

Come potete vedere il reparto di creature consiste in drop a basso costo (riutilizzabili grazie ad Unearth) con value e ETB effects.

Quasi tutte le creature cercano di autociclarsi in modo da non far perdere il vantaggio carte e di scremare la pescata in modo di evitare screw e topdeck morti.

 

Wayfinder e Tusker aiutano il fix del mana insieme al rager fanno un “trittico di ciclanti” regalandoci un comodo +0 vantaggio carte, le uniche creature che non fanno questo vantaggio carte sono drop con Body superiori alla media (Putrid Leech e Werebear) che fungono da ottimi bittanti per impostare race più o meno veloci. Uno dei problemi è il gran quantitativo di self-lifeloss causato dal leech e dai nostri peschini (nonostante in qualche modo cerchiamo di “rappezzare” i buchi causati da questo problema con Pulse of Murasa), e spesso la scelta di perdere o non perdere PV sarà la scelta che ci farà portare a casa o meno la partita (soprattutto contro aggro spinti).

Le nostre creature sono appoggiate dai migliori removal del formato, tra cui editti e terminate che saranno polivalenti e ci permetteranno di uccidere praticamente qualsiasi minaccia del formato.
Come potete vedere dai grafici qui sotto la curva resta bassa e il mazzo resta a base rossa, come mana fix ci troveremo spesso a sfetchare alla ricerca (in ordine di priorità) di B > R – G dove spesso R supera leggermente G visto che vorremo vedere prima i removal dato che ora che ci fixiamo per bene (2-3 turno) ,oppo sarà partito a strappo e avrà calato le sue minacce che dovremo eliminare grazie a fulmini e removal vari.

 

 

 

Analisi carta per carta:

 

  • Phyrexian Rager : Un buon bittante e drop a 3 che si ricicla comodamente che ci regalerà il vantaggio di +0 di cui parlavamo prima. Un buon target per Unearth nel momento in cui non ci siano bittanti altrettanto forti (werebear non in threshold per esempio) nel cimitero.
  • Putrid Leech : Il miglior bittante GB nel mondo del pauper, con un drawback considerevole (in termini di efficacia, costi e tempo) . 2 vite sono tante, soprattutto nel nostro caso visto che abbiamo solo 20 pv e intendiamo perderne parecchi con le altre spell. Non bisogna mai spendere troppi pv per non entrare in range di oneshot, considerando che molte delle nostre spell hanno costi in pv. Diciamo che bisognerà essere parsimionosi ove possibile.
  • Werebear : Subito sotto in termini di velocità a Leech, anch’esso ottimo bittante con la pecca di richiedere threshold. Raramente mi è stato utile per aggiungere mana, spesso nei primi turni risulta carta morta a meno che non si veda il satiro. In lategame sarà nettamente superiore (previa rimozione del cimitero) al Leech visto che non avrà drawback sopratutto perchè con 10 – 12 PV rischiare di perdere altri punti vita è davvero rischioso.
  • Satyr Wayfinder : Satiro è la migliore quality creature che abbiamo nel colore verde, ci permette di evitare pescate morte, fa da enabler per treshold e sopratutto ci aiuta a fixare senza farci perdere vantaggio carte. Considerando che la combinazione Jund soffre molto dello svantaggio carte perchè, giocando spell a bassi costi non risolutive, spesso si rischia di finire la benzina.
  • 1 Krosan Tusker : Questa è la monocopia in fase di testing, il ciccione che fa da fixer. Fa 2×1 quando si cicla e può anche essere un ottimo bittante in lategame.
  • Chainer’s Edict : Editto è il miglior removal target less in circolazione. Ottimo removal a 2 sia in early che in lategame grazie al costo di flashback. Ottimo contro aura, kiln e trono (in caso cali pezzi grossi scoperti)
  • Lightning Bolt : Una tra le più forti comuni mai stampate, al pari di counterspell e delver. 3 danni che possono eliminare un pezzo di oppo oppure permetterci di fare quei 3 danni che ci avvicineranno alla chiusura (in ottica trono per esempio), al topdeck in lategame una delle carte che ha causato più perdite di amicizie nella storia di magic.
  • Terminate : Il miglior removal a target del formato. Cmc 2 specifico ci permette di uccidere qualsiasi cosa, che rigeneri o meno. E’ una delle pochissime carte che permette di uccidere un guardian of the guildpact a velocità instant.
  • Read the Bones : Normalmente la considererei una scelta sub ottimale in molte liste, ma in ottica Jund probabilmente sia perchè non è mana intensive, sia perchè da un vantaggio carte di +1 la considero LA scelta migliore. Ci aiuta anche nel momento peggiore, ovvero al topdeck regalandoci visione su 4 carte e possibilità di scremata.
  • Blightning : 3 danni + 2 carte scartate, contro alcuni mazzi è la carta decisiva. Contro altri è la versione peggiore di fulmine. 2-3 copie massimo visto la sua pesantezza (3 mana per 3 danni tutto sommato è eccessivo ipotizzando il caso peggiore)
  • Flame Slash : Qui ero indeciso, questa oppure i firebolt. Alla fine ha prevalso slash (anche se mi riservo di testare anche firebolt) perchè ci permette di uccidere a costo 1 quasi tutte le creature fastidiose del formato (Skyfisher,Carapace Forger,Oppressore Myr ecc.)
  • Pulse of Murasa: Arriviamo alle bombe appena sfornate. 6 vite e una creatura a costo 3, velocità instant. Ci aiuta a recuperare ciò che è finito nel cimitero a causa del self mill o delle rimozioni avversarie facendoci tornare su di PV (cosa non da poco considerati tuti i pv persi da soli)
  • Unearth: Altra bomba, costo 1 ci rimette in gioco una qualsiasi creatura self-millata oppure si cicla. E’ infatti proprio per questa carta che ho scelto drop a costo più basso piuttosto che delvanti o simili, triggerando tutti gli ETB di conseguenza.

Del reparto lande mi sento di analizzare in generale le mie scelte: Gainland a profusione per avere accesso a mana multicolor in “brevi tempi” e per recuperare 2-3 pv a partita che schifo proprio non ci fanno.  Due parole volevo spenderle per Evolving Wilds, più andiamo avanti nel game meno lande vogliamo topdeckare, quindi ridurre il numero di lande all’interno del mazzo torna comodo (sopratutto in termini probabilistici).

 

 

Volevo piuttosto introdurvi il discorso sideboard, che sto ancora sviluppando (sopratutto dopo recenti test).
Ad occhio ho voluto sistemare un po’ il problema affinity sidando 4 gorilla shaman + 3 Hull breach (ottima anche contro Kuldotha Jeskai oppure Acid trip) e 4 Duress che vanno a cercare Fling (unica carta praticamente ingestibile). Duress poliedrica contro Mono U/Teachings e company. 3x Di stone rain per un matchup veramente molto negativo, Trono.  Electrickery per fermare un po’ gli aggro troppo spinti con troppe creature o pedine.

 

 

Matchups

 

Parto dal dire che (essendo nato si e no da due settimane) questo mazzo è ancora in fase embrionale perciò non ci sono sopra i test che vorrei, tanto da dirvi di prendere con le pinze le considerazioni che farò poco più avanti.

10 – 90 Trono (Temur)

Difficilmente staremo sopra, siamo lenti e lui arriva ad un punto del game dove può fare tutto. Da recuperare millantamila PV a andare di lethal con Kaervek’s Torch, recursion e creature piccoline alla lunga rendono inutili i nostri spacchini / scartini. Sidare Duress ha davvero poco senso, idem per gli spacchini artifact, si fixa ad instant e quando siamo nel range di lethal ormai è comunque troppo tardi per noi per poter tentare una chiusura.
Punto ad un plan full aggro cercando di rallentarlo il più possibile.
Side: + 3 Stone Rain – 3 Flame Slash

 

80 – 20 White Weenie

Mu tranquillo tutto sommato, i removal vanno tutti a segno e far scartare 2 carte di blightning è manna dal cielo. Unica avvertenza, evitare di perdere troppi PV con Leech e usarlo come muretto il più possibile (senza però finire troppo sotto di pv)

Side: +2 Electrickery -2 Flame Slash

 

60 – 40 Delver Kiln

Dipende da quanto bene parte e quanto protetto è kiln o cyclops, anche qui le rimozioni vanno tutte dove devono: bisogna solo uccidere qualsiasi creatura giochi e la partita si porta a casa abbastanza tranquillamente

+ 4 Duress – 4 Lightning Bolt (non uccide ciclope)

 

30 – 70 Affinity

Lo metto come MU brutto sopratutto perchè di G1 lui ha notoriamente free win grazie Atog + Fling, probabilmente il MU in generale migliora post side grazie a Hull Breach e shaman che gli bloccano le partenze a razzo appoggiate in caso da duress per togliere fling.

In generale i suoi bittanti non superano i nostri o comunque gli stanno a pari e tutti i nostri removal vanno tranquillamente a segno.

+ 4 Gorilla Shaman + 2  Hull breach – 2 Blightning – 4 Lightning Bolt

 

60 – 40 Ub Delver

Un matchup onesto, se lui parte a razzo rischiamo di prendere botte nei primi turni. Angler muore al primo removal (da edict a terminate) e tutto sommato noi abbiamo buone recursion e abbastanza removal per gestirlo.

Purtroppo i matchups si interrompono qui per ora, al momento non ho avuto tempo e opportunità di playtestare contro altri mazzi. Spero a breve di sistemare il piano di side fino ad arrivare al punto che mi convinca pienamente e sopratutto di aggiornare questo articolo con qualche matchup in più. Invito chiunque a contattarmi e a contribuire allo sviluppo di questo mazzo.
Un saluto pauperiano e buon divertimento a tutti!
-Azokul

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *