Pauper HEXBOX aka 5-c Bogles aka Sexbox aka Hexcock by Niccolò Peccetti

 

Salve a tutti! Sono di nuovo io, Niccolò Peccetti, e questa volta torno online per scrivere di un archetipo Pauper che sta prendendo piede ultimamente data la sua forza intrinseca dovuta ad un parolina magica che non tutti considerano pauper: “Hexproof” (si, sto parlando a te Boose).

In poche parole il mazzo ripropone la strategia del cugino GW Aura ma, rinunciando all’esplosività di quest’ultimo, propone una maggiore stabilità tipica di un mazzo Mid-Range.

 

La lista:

 

Creature:

4 Gladecover Scout

4 Slippery Bogle

4 Kor Skyfisher

2 Sylvan Ranger

2 Heliod’s Pilgrim

 

Enchant:

4 Abundant Growth

3 Karametra’s Favor

4 Ethereal Armor

3 Armadillo Cloak

2 Rancor

2 Favor of the Overbeing

1 Dead Weight

3 Journey to Nowhere

1 Ancestral Mask

1 Aqueous Form

1 Lifelink

1 Fists of Ironwood

 

Lands:

4 Khalni Garden

3 Crumbling Vestige

1 Holdout Settlement

6 Forest

4 Plains

 

Sideboard:

3 Young Wolf

3 Pyroblast

2 Electrickery

1 Flaring Pain

2 Natural State

2 Standard Bearer

2 Negate

La lista che ho scelto è quella che più comunemente si trova negli eventi online (la stessa con cui Davide Orbitello ha strappato una top8 al recente Paupergeddon di Firenze), con qualche semplicissima modifica frutto di pura masturbazione intellettuale da serata in fumetteria.

 

Passiamo ad analizzare la lista:

 

Creature:

4x Slippery Bogle e 4x Gladecover Scout:

8 slot riservati ai Cavalli da traino del mazzo. Questi simpatici 1/1 sono la carta a cui dobbiamo dare più attenzione, sia in fase di stabilizzazione del board, sia poi nella fase in cui diventiamo noi gli aggressori; grazie alla parolina magica “Hexproof” sono praticamente immuni alla maggior parte dei Removal del pauper (tranne Editti e Wratte di cui parleremo più tardi) diventando le gambe ideali per le nostre aure.

Unica nota per quanto riguarda le creature hexproof è la mancanza di Silhana Ledgewalker: parliamo di una carta fortissima in GW Aura che purtroppo però perde di utilità, in quanto lascia spazio a due creature che riescono a creare vantaggio carte dal niente come Kor Skyfisher e Sylvan Ranger.

 

4x Skyfisher e 2x Ranger:

 

Il Kor lo conosciamo bene tutti, il picchiatore volante che con il drawback ci fa fare vantaggio carte grazie al riutilizzo di Abundant Growth e Karametra’s Favor (mi ha permesso più di una volta di vincere senza vedere i nostri piccoli Bogles).

La Sylvan Ranger invece ci fa fare vantaggio e screma il mazzo quando entra, è molto utile in quanto alcune volte se non si vedono le aure giuste o le terre giuste ci incasiniamo con il mana. Rimbalzarla con il Kor per andare a prendere un’altra landa dal mazzo non è male.

 

2x Heliod’s Pilgrim

 

Per concludere il reparto creature abbiamo 2 slot riservati alla star del mazzo: Heliod’s Pilgrim. Il rapporto costo/statistiche non è proprio dei migliori ma in questo mazzo fa da tutore per praticamente tutto, inoltre è un buon parante, è rimbalzabile tramite Kor e ci aiuta con il problemino chiamato Editti di cui parlavamo prima. Molto importante saper scegliere cosa prendere dal mazzo nelle varie situazioni, va considerata la partita che stiamo giocando, il mazzo che ci troviamo di fronte e molto volte anche il mana che abbiamo a disposizione dopo l’ingresso del Pellegrino.

 

Andiamo ora al reparto più consistente del mazzo, le aure:

 

4x Abundant Growth e 3x Karametra’s Favor

 

Sono imprescindibili in questa versione, si ciclano e ci fixano il mana che, giocando 5 colori con la side, può risultare essere un problema.

Unica nota il non utilizzo di Utopia Sprawl come in GW Aura: quest’aura non si cicla  (quindi non possiamo sfruttarla per andare in vantaggio carte con Kor Skyfisher) e, dal momento che ci da mana solo del colore scelto, perderemmo la flessibilità che è un punto costante nel nostro gioco.

 

4x Ethereal Armor, 3x Armadillo Cloak, 2x Rancor, 2x Favor of the Overbeing, 1x Ancestral Mask

 

Queste sono le aure che possiamo considerare aggressive, quelle da giocare  sui nostri amici “anti-malocchio” per fare race.

Ethereal Armor è la regina delle aure, pompa a dismisura il nostro attaccante e in più gli consente di poter tradare molti pezzi se bloccato grazie a first strike (non ho ancora visto nessuno bloccare una creatura con sopra questa, salvo chumpblock per rallentare la race).

Armadillo invece è la seconda in ordine di importanza, aumenta la race, da trample alla creatura permettendoci di evitare chumpblock molesti e ci fa guadagnare vite (Nota Bene: grazie al lifelink-nonlifelink se ne appoggiamo due guadagneremo in vite il doppio dei danni che facciamo).

Rancor è un’ aura verde e sempre verde, il +2/+0 non lo disprezziamo così come il trample e, in più, se qualcosa dovesse andare storto la riprendiamo in mano per ri-appoggiarla subito ad un altro attaccante. Favor of the Overbeing è una new entry in questo archetipo, ci permette una race velocissima dando +2/+2 ai Bogle e rendendoli evasivi, in più aumenta il conto per Ethereal Armor che non fa mai male.

L’1x di Ancestral Mask è una scelta particolare, lo so che può far storcere il naso, è l’aura più aggressiva di tutte, in molti casi l’ho trovata come una overkill, aiuta tantissimo la race, la singola copia è perchè costa comunque 3 mana che non sono pochi e in più perchè possiamo tutorarla quando vogliamo.

 

3x Journey to Nowhere, 1x Dead Weight, 1x Lifelink, 1x Aqueus Form, 1x Fist of Ironwood,

 

Gli ultimi due reparti di aure che prendo in considerazione sono le Removal e le Utility.

 

Removal: ho optato per il 3x di Journey to Nowhere (removal a tutto tondo per il pauper) e l’1x di Dead Weight che ci permette di togliere dal board creaturine moleste o di sgonfiare qualche parante avversario aumentandoci la conta di aure per Ethereal.

Discorso molto diverse per le utility, queste ci permettono (grazie al tutore universale Eliod’s Pilgrim) di risolvere situazioni un po’ più complesse: 1x Lifelink contro aggro molto spinti (Goblin, Elfi, Stompy); 1x di di Aqueus Form per quando siamo molto sotto di board ma vogliamo mantenere una race costante (e lo scry 1 non ci fa schifo per niente); 1x di Fist of Ironwood che da trample ma soprattutto ci permette di mettere pedine sacrificabile per editti o per chumpbloccare bittanti più grossi dei nostri (maledette Gurmag Angler).

 

Le terre:

 

Grazie a tutti i fixer che giochiamo non abbiamo bisogno di terre doppie.

Khalni Garden, la pedina che ci regala è utile in early per difendere le creature più ciccione da editti molesti e magari per fare mana grazie a Karametra’s Favor.

Crumbling Vestige e Houldout Settlement ci permettono di avere mana di qualsiasi colore in qualsiasi momento: le prime vanno usate con parsimonia a meno di non avere Abundant da attaccarci sopra e le seconde sono utilizzabili grazie alle piantine 0/1 che metteremo in campo.

 

La Sideboard:

 

Young Wolf da sidare contro mazzi pieni di removal o botti

Pyroblast contro mazzi a base blu

Electrickery per mazzi che presentano molte piccole minacce (MonoU Faerie, Watch Rites, Goblin, Elfi)

Flaring Pain contro effetti di Fog e Circoli di Protezione

Bearer per il mirror

Natural State per spaccare artefattini molesti (bellissimo tirarlo su un prisma in risposta a un Glint Hawk)

Negate molto utile contro una miriade di mazzi perchè è da un lato inaspettato e dall’altro riesce sempre a counterare qualche spell troppo fastidiosa per noi.

 

Passiamo adesso ad analizzare brevemente i match-up che ci possiamo trovare davanti ad un torneo.

 

MonoU Faeries:

uno dei mazzi più diffusi nel metagame online che vede una grossa fetta di gioco anche in real (13% del field al Paupergeddon). Sulla carta penso che Hexbox sia favorito, resta comunque un mazzo abbastanza esplosivo quindi sofferto da monoU, basta stare attenti ai counter (Daze su tutti) e non farci beccare impreparati quando tiriamo le nostre aure più forti (Ethereal, Armadillo); post side siamo comunque sopra visto l’utilizzo di Electrickery e Pyroblast, i suoi rimbalzini non ci fanno comunque nulla.

Siding: +2 Electrickery +3 Pyroblast

-1 Sylvan Ranger -1 Journey to Nowhere -1 Fist of Ironwood -1 Aquaeus Form -1 Lifelink

 

MonoB Control:

altro staple del meta pauper sia online che real. Questo ci crea un po’ più di problemi rispetto a fatine, questi problemi si materializzano sotto forma di Editti. Fortunatamente noi (sta qui la grande differenza rispetto a GW Aura) siamo molto coperti grazie a tutti i token che sforniamo, resta il fatto che dobbiamo mettere pressione e chiudere il game prima che lui peschi troppi removal o Crypt Rats + Editto.

Siding: +3 Young Wolf +2 Negate

-1 Lifelink -1 Aqueus Form, -3 Karametra’s Favor

 

Affinity:

arriviamo ad un altro mazzo rappresentativo del pauper. Le sue partenze troppo esplosive ci uccidono, ma, se riusciamo a stabilizzare il board e a recuperare abbastanza vite grazie ad Armadillo Cloak o Lifelink, possiamo farcela agilmente anche senza morire male da Atog+Fling.

Side:    +2 Negate, +2 Natural State, +2 Standard Bearer

-1 Aquaeus Form, -1 Fist of Ironwood, -3 Karametra’s Favor, -1 Ancestral Mask

 

Trono:

discorso diverso per i due Troni (Temur e MonoU). Contro trono dobbiamo essere esplosivi e spingere sull’accelleratore, solitamente non giocano editti quindi possiamo stare abbastanza tranquilli anche con una sola creatura in campo. Il motto è uno soltanto “Stappo, Pesco, Combat, Picchio”. Molta attenzione a Rystic circle che alcuni giocano, mi sono fatto fregare un paio di volte (si, sto parlando a te Conta)

Siding:  +2 Negate(per Rolling Thunder), +1 Flaring Pain (per Rystic circle e Fog-effect vari)

-1 Fist of Ironwood, -1 Lifelink, -1 Dead Weight

 

Kuldotha:

anche qui il discorso sulla versione che ci troviamo davanti varia di molto. In generale i suoi spari non possono targettare le nostre creature ma possono farci tanto male se non impostiamo una buona race (magari aiutata da un’aura come Armadillo o Lifelink). Post side il discorso è molto complicato in quanto molti giocano Kor Sanctifiers, Bearer vari, Circoli di Protezione, Patrician’s Scorn e pure Celestial Flare (editto fatto apposta contro di noi). Quindi in g1 siamo sopra molto tranquilli, g2 dipende da quanta side vede e quale vede, in generale consiglio di attaccare con almeno 2 creature (meglio perdere 1 pianta 0/1 che il nostro Bogle pompato a dismisura) e di tenersi i Negate per carte che ci uccidono; alcuni sidano anche i Natural State, io sono sempre indeciso, aiutano molto spaccando i prismi ma perdono di utilità nel momento in cui l’oppo ne ha più di uno in campo.

Siding:  +2 Negate, +2 Natural State

-1 Dead Weight, -1 Karametra’s Favor, -1 Aqueus Form, -1 Ancestral Mask

 

Vs Stompy:

il mazzo che sta rubando il trono a MonoU. Mette tantissima pressione fin dai primi turni, possiamo portarla a casa senza problemi se riusciamo a fermarlo quando siamo ancora sulle 10 vite per poi riprenderci con Armadillo + Aure varie. Difficilmente riesce a superare la nostra creatura pompata, post side sicuramente mettono dentro i Gleeful Sabotage, Negate is the way.

Side:    +2 Negate +2 Standard Bearer

-1 Fist of Ironwood, -1 Aqueus Form, -1 Ancestral Mask, -1 Karametra’s Favor

 

Aggro Sciame (Elfi, Goblin, Watch Rites):

questi a mio parere sono i nostri peggiori matchup. Sono troppo veloci e mettono troppe minacce per poterle risolvere tutte, le loro partenze alle volte sono veramente troppo per noi, altre volte riusciamo a stabilizzare un po’ ma g1 è davvero un grosso problema. Post-side grazie ad electrickery e negate possiamo farcela ma rimangono dei match up in cui dobbiamo veramente fare una remata infinita.

Siding:  +2 Negate, +2 Electrickery (in generale, poi dipende dalle carte che avete visto)

-1 Fist of Ironwood, -1 Dead Weight, -2 Favor of the Overbeing

 

Il futuro:

come si presenta il futuro per il mazzo? Sinceramente non saprei dire, in questo momento siamo in una fase di assestamento del meta dovuto all’uscita di eternal master, su internet si vedono molti control-combo a base Peregrine Drake  che sembrano distruggere il mazzo ma non la sua controparte aggressivissima e all-in. Dobbiamo aspettare e vedere quali sono le shell nuove in cui verrà giocato il Drago e prendere provvedimenti a riguardo.

 

In conclusione il mazzo si presenta come un aggro-midrange molto solido, con zero match up veramente brutti giocandosela praticamente con tutti i mazzi più performanti del formato. Lo consiglio vivamente a chi magari è stanco di picchiare e basta con GW Aura o a chi cerca un mazzo un po’ più spinto ma con all’interno varie scelte ed interazioni.

—Attenzione— il rischio di perdita di amicizie è sempre dietro l’angolo, molte persone non vogliono bene ai Bogle.

 

 

Ringrazio ancora una volta tutti i ragazzi del Dungeon Street, Gianlu Boose e Lore Stiffa che mi sopportano e sono sempre pronti a testare.

 

Un saluto a tutti i Titani e ricordate che Pauper is not a Crime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *