Pauper GW Aura by Stefano Pelagotti

Salve a tutti, dopo un po’ di tempo torno a parlare di Pauper, formato che ha visto un leggero rinvigorimento nell’ultimo periodo data la nascita delle Leghe su MTGO, che hanno riavvicinato giocatori come me che, data la pessima gestione degli eventi online, si erano presi una pausa dal giocare con le sole comuni.

Il mazzo di cui parlerò oggi è una mia versione di GW aura, deck che è calato in popolarità sin da quando Vintage Masters ha portato Chainer’s Edict ed ha reso mononero un matchup ancora più difficile; inoltre, l’uscita di mazzi quali ub control che con Mystical Teachings hanno accesso a più copie di Diabolic Edict sin dal primo game, ha contribuito all’accantonamento di questo mazzo che è comunque molto forte.

La lista che vi presento è pensata per arginare il più possibile i vari editti, a discapito però dell’esplosività: il mazzo risulta essere leggermente più lento, ma riesce a sopravvivere tranquillamente anche a 2 o 3 effetti sacrificio.

Queste sono le 75 carte che sto testando ultimamente:

GW aura by Stefano Pelagotti

Creatures (18)
Silhana Ledgewalker
Heliod’s Pilgrim
Young Wolf
Gladecover Scout
Slippery Bogle

Enchantments (22)
Rancor
Ancestral Mask
Treetop Bracers
Armadillo Cloak
Journey to Nowhere
Abundant Growth
Nimbus Wings
Ethereal Armor
Temporal Isolation
Lands (20)
Khalni Garden
Plains
11 Forest

Sideboard (15)
Lifelink
Ray of Revelation
Seal of Primordium
Journey to Nowhere
Gut Shot
Aura Gnarlid
Relic of Progenitus

 

Qui di seguito motivo le mie scelte:

Innanzitutto si può notare il numero di creature più alto rispetto ad una lista tradizionale, per il motivo già citato degli editti: voglio che le mie creature con hexproof non siano mai da sole in campo, per questo ho aggiunti il playset di Young Wolf (che molti già giocavano in side) ed il 2x di Heliod’s Pilgrim; su quest’ultima carta mi sento di dover spendere un paio di parole, perchè è vero che può sembrare goffa, ma oltre a fornire un body da affiancare alle creature con  anti-malocchio, è una minaccia di per sè in matchup con poche rimozioni, è una forma di vantaggio carte, è utile al topdeck a partita avanzata e ci permette di avere un minimo di controllo sul mazzo. Uno dei problemi che ho riscontrato giocando hexproof è che spesso le partite che vengono perse sono dovute al fatto che il mazzo non trova uno dei due pezzi forti ( Ethereal Armor e Ancestral Mask), ed il pellegrino ne aggiunge altre due copie, anche se non proprio ottimali. Inoltre, ci permette di giocare un piccolo toolbox di carte utili in vari matchup: può essere rimozione nella forma di Temporal Isolation, può rendere una creatura evasiva grazie a Treetop Bracers e Nimbus Wings (piccolo appunto sullo split: ho deciso di giocare entrambe le carte invece che due copie di una perchè anche se nimbus wings è chiaramente superiore, non abbiamo sempre a disposizione il doppio bianco richiesto per fare, in un turno, pellegrino + ali) o può cercare il Rancor contro mazzi di controllo in modo da rendere ogni creatura che giochiamo nel resto del game una minaccia; inoltre, post side, ci aiuta a cercare i Lifelink/Armadillo Cloack contro monored o aggro in generale. Per lo stesso principio, stavo anche pensando di scambiare un Seal of Primordium con un Quiet Disrepair, ma mi sembra troppo lento contro affinity e altri mazzi contro cui vorrei un disenchant sicuro ed immediato (come boros/uwr kitty).

Putroppo l’aggiunta dei pellegrini ha richiesto di aumentare leggermente il numero delle terre, dalle 18 di molte liste a 20, anche se forse è possibile scendere a 19 e togliere magari un Nimbus Wings/Treetop Bracers per aggiungere 2 Utopia Sprawl che accelerano, fixano il mana e aumentano il conto degli incantesimi per Armor/Mask, anche se nella seconda partita stanno sotto a tutto l’hate che ci viene sidato contro.

Il resto della main mi pare abbastanza scontata: le classiche 12 creature con hexproof sono le migliori sul mercato, Ancestral Mask ed Ethereal Armor sono le carte che rendono possibile vincere, Abundant Growth fixa e si cicla oltre a mettere permanenti in campo.

Treetop Bracers, Nimbus Wings e Rancor sono state scelte per gli effetti secondari che rendono a loro modo evasive le creature, Temporal Isolation e Journey to Nowhere servono principalmente a togliere bloccanti fastidiosi come Gurmag Angler o Delver of Secrets che a loro volta possono anche fare race.

L’unica terra non base è Khalni Garden, il cui scopo mi sembra abbastanza chiaro.

 

Per la side non sono completamente sicuro, dipende dal meta che uno si aspetta (che su mtgo può variare anche semplicemente a seconda di che giorno/ora del giorno si giochi). Spiego le mie scelte per quella che sto provando adesso:

Lifelink: abbastanza chiara, contro monored o aggro in generale, va ad aggiungersi ai 4 Armadillo Cloack

Ray of revelation: principalmente per il mirror e per aver modo di togliere i fastidiosissimi circoli di protezione dal verde (anche se ultimamente sono un po’ in calo, dato che è diminuita la presenza di monogreen stompy) ed Aura Flux, che spesso rappresenta l’unica soluzione per mazzi come ur e che distrugge completamente la nostra strategia. Risulta utile anche in matchup strani quali turbofog o i vari mazzi basati su Freed from the Real che ogni tanto appaiono

Seal of Primordium: preferito al Seal of Cleansing perchè il mazzo è a base verde ed è sicuramente più facile da giocare, utile perchè oltre a fare da rimozione per artefatti e incantesimi aumenta i bonus di armatura e maschera fino a che non si sacrifica. Si perde l’effetto sopresa, ma si guadagnano danni preziosi

Journey to Nowhere: non sono sicuro al 100% di questa carta perchè anche se forte come rimozione, va incontro a tutto l’hate che gli avversari mettono post side e rischia quindi di non fare il proprio dovere al massimo. Resta comunque il fatto che in alcuni matchup si vuole alzare il conto delle removal, e questo è il meglio che il formato ci offre

Gut Shot: dico solo una cosa, Standard Bearer. Lo spellskite del Pauper neutralizza tutto il mazzo, ed una soluzione a costo 0 è un regalo graditissimo da parte di modern masters 2. Utilissimo anche contro monou faeries (specie quando riesce a sballare i conti delle Spellstutter Sprite) ed è una forma di interazione contro Familiar Combo, mazzo contro il quale non abbiamo molte risposte. In passato questo slot era di Hornet Sting, ma Gut Shot è chiaramente superiore

Relic of Progenitus: contro tutti i mazzi che giocano di cimitero, mi piacerebbe aaggiungerne un’altra ma non saprei al posto di cosa.

Qualche riflessione finale prima di lasciarvi.

Il mazzo ha perso molto nell’ultimo periodo, venendo relegato a tier 2. Questo non vuol dire che però non possa dire la sua e non possa fare qualche risultato, specie in meta che vedono una forte presenza di tron o di mazzi aggressivi non a base nera. Invito chiunque apprezzi questa strategia in altri formati (come ad esempio il modern) a provarla anche in pauper, perchè anche se non è il mazzo più forte in assoluto, è sicuramente molto divertente ed in grado di fornire ottime prestazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *