[Modern] Staying Undead: A Guide to Dredge 2.0 by Niccolò Peccetti (Parte 1)

Sottotitolo: “Come sono sopravvissuto al ban di Golgari-Grave Troll”

Se dovessi scegliere un mazzo .e definirlo “mio”, il mazzo che più mi rappresenta, che più ho giocato e che più mi emoziona quando lo mischio senza ombra di dubbio direi Dredge.

Ora, ve ne ho già parlato almeno 2 volte: qui e qui (gli articoli sono datati 2016 quindi le liste non sono per niente aggiornate).

Con questo articolo mi propongo di darvi una lista nuova, fresca per chi non è avvezzo alla meccanica e al mazzo e di valutare insieme a voi le varie opzioni che l’archetipo ormai ci presenta per quanto riguarda i flex-spot del mazzo.

L’impossibilità di giocare Golgari-Grave Troll ha ridotto le performance dell’archetipo sia online che in Real: da dominatore delle top8 Modern sparse nel mondo, il mazzo è entrato a far parte di quei mazzi che sono (sulla carta) molto forti ma che poi ottengono risultati solo a seconda del field del torneo a cui partecipano (aumento/diminuzione dell’hate su cimitero). Questo fattore ha inciso molto anche sul deckbuilding e sulle varie scelte che un giocatore di Dredge deve affrontare ancora prima di partecipare ad un qualsiasi torneo.

Entriamo subito nel vivo dell’azione e andiamo ad analizzare i comparti del mazzo, proprio come dovessimo buildare il mazzo da zero:

La prima cosa da prendere in considerazione sono i dredgianti: il mio consiglio è di non scendere mai sotto i 10-11; 1/6 del mazzo è una buona percentuale per riuscire ad averne sempre 1-2 nella mano iniziale per iniziare la chain che ne porterà altri nel cimitero permettendoci di continuare a dragare senza sosta. Per questi la mia scelta è ricaduta su:

4x Stinkweed Imp
3x Golgari Thug
3x Life from the Loam
1x Darkblast

Stinkweed ImpGolgari ThugLife from the LoamDarkblast

Unica cosa da sottolineare: online girano molte versioni che variano molto su la triade Thug-Loam-Darkblast, io trovo che questo split sia molto efficiente in quanto ci permette di uccidere i vari mana-dork, ci aiuta in alcuni matchup giocati come Affinity e in più permette vari trick con le creature al cimitero (in particolare Narcomoeba) grazie all’abilità del Thug.

In secondo luogo dobbiamo riuscire a mandare le carte che vi ho illustrato sopra al cimitero: entrano in gioco i Discard Outlet e i Looters:

4x Insolent Neonate
4x Faithless Looting
4x Cathartic Reunion
3x Conflagrate

Insolent NeonateFaithless LootingRicongiungimento CatarticoConflagrate

Qui il discorso si fa un po’ più complicato perchè le espansioni uscite nell’ultimo anno hanno portato davvero tante novità: Looting e Cathartic sono i must have in 4x in quanto sono davvero le spell più costo-efficienti giocabili, Conflagrate ha la molteplice da effetto discard, “mass-removal” e in più da game-ender grazie a Loam che ci piena la mano ogni turno; Neonato invece era gold con Troll in quanto ci permetteva di dragare tanto in end avversaria per riuscire ad avere Narcomoeba-Prized attaccanti nel nostro turno, adesso ha perso molto della sua efficacia ma a mio parere rimane un’ottima scelta in quanto blocca e strappa qualche danno in early e in più è una creatura riciclabile da Thug; l’alternativa che si vede di più è il playset di Collective Brutality, costa 1 in più ma aumenta drasticamente le vittorie contro Burn e Control.deck e ci permette di scartare più di una carta a discapito della velocità di Neonate che può farci dragare subito (la scelta è totalmente legata al meta e al modo di giocare di ognuno).

In qualche modo il mazzo deve vincere, abbiamo già parlato di Conflagrate ma il reparto sostanziale, che da la possibilità di giocare la partita sono i payout:

4x Narcomoeba
4x Bloodghast
4x Prized Amalgam

NarcomoebaBloodghastAmalgama Prediletto

Non credo ci sia niente da dire, l’alternativa è giocare la combo Gravecrawler+Vengevine che, per quanto la adori, non è veloce come Narcomoeba+Amalgam (in quanto i Gravecrawler vanno pagati) e ci rosicchia slot di utilities come Loam e Conflagrate.

A tutto questo aggiungiamo 20 terre e siamo a cavallo. Ricordatevi che Dakmore Salvage è obbligatoria in quanto può dragare in mancanza di una Loam al cimitero; in più potete scegliere se giocare una full fetch-shock-manabase oppure inserire le penta-lands (City of Brass, Mana Confluence, Gemstone Mine): la prima opzione vi da un out contro Anger of the Gods e mass-removal vari (sfetchando in Main Phase 2 avversaria rianimiamo i Ghast che triggerano gli Amalgami che però rientrando in End Phase sono salvi da stregonerie varie), la seconda vi permette di hard-castare all’occorrenza Prized Amalgam e Narcomoeba.

Se facciamo i conti arriviamo ad una maindeck di 58 carte: abbiamo a disposizione 2 flex spot

1x Haunted Dead: che ci fornisce una terza recurring creature contro le varie surgical, ci fa da discard-outlet e in più con il doppio body è un ottimo parante anche a velocità istant
1x Driven//Despait: ultima novità, la prima parte la giocheremo poco ma la seconda è game-winner contro praticamente tutto il meta, attaccare con 3-4 creature minacciose e far scartare 3-4 risulta vincente contro Shadow, contro Tron, contro Storm, diciamolo 3×1 o addirittura 4×1 in modern è uno scambio che significa game.

Haunted DeadDriven // Despair

Se non vi piacciono queste 2 scelte le alternative ci sono e non sono poche: 1 Scourge Devil o 1 Rally the Peasants per aumentare il clock del mazzo, 1-2 Collective Brutality per aumentare l’aspetto grind del mazzo oppure semplicemente 1 dragante in più se avete paura di rimanere senza benzina.

A questo punto abbiamo le nostre 60 preferite e dobbiamo dedicarci alla costruzione di una sideboard: l’aspetto principale per vincere g2 e/o g3 con il mazzo è superare l’hate avversario. Per questo c’è bisogno di conoscere quali e quanti pezzi di hate il nostro avversario ci presenterà contro (quindi dobbiamo testare tantissimo, e imparare praticamente a memoria quasi tutti gli archetipi presenti nel modern); per aiutarvi nella scelta delle 15 vi posso lasciare alcuni consigli che di solito tengo bene in mente quando preparo la side per il mazzo:

  1. I pezzi di hate più usati sono: Relic of Progenitus, Rest in Peace e Surgical Extraction
  2. Cercate sempre di avere risposte pronte contro Affinity, Burn e combo in generale (meglio se coincidono con il primo punto)
  3. Prepararsi per il mirror
  4. Non inserire troppe carte che non fanno “niente” nel cimitero a meno che non partecipino alla strategia del mazzo (es: Lightning Axe non fa niente al cimitero ma può fornirci un buon discard-effect)
  5. Giocare carte il più versatili possibile (es. Thougthseize può aiutarci contro combo ma anche a risolvere pezzi di hate avversario prima che lui stesso li giochi)
  6. Preparasi una tabella di sidein e sideout per ogni matchup incontrabile tenendo conto di non poter scendere sotto i 12 discard-effect, i 12 dredge-effect e le 12 recurring creature (contando anche Haunted Dead) altrimenti si rischia di snaturare veramente troppo il mazzo stesso e quindi di non riuscire ad attuare il piano pesca-scarta-draga.

Detto questo vi lascio la mia lista completa di side:

Modern Dredge

Discard: (15)
Insolent Neonate
Faithless Looting
Cathartic Reunion
Conflagrate

Dredger: (11)
Stinkweed Imp
Golgari Thug
Darkblast
Life from the Loam

Payout: (12)
Narcomoeba
Bloodghast
Prized Amalgam

Flex Spot: (2)
Haunted Dead
Driven // Despair
Lands: (20)
Wooded Foothills
Bloodstained Mire
Mana Confluence
Mountain
Forest
Stomping Ground
Blood Crypt
Canyon Slough
Dakmor Salvage
Copperline Gorge

Sideboard: (15)
Nature’s Claim
Golgari Charm
Ancient Grudge
Lightning Axe
Gnaw to the Bone
Leyline of the Void
Thoughtseize
Collective Brutality
Maelstrom Pulse

Penso che per oggi sia tutto, vi aspetto la prossima settimana con l’analisi dei match-up più comuni per questo mazzo, alcuni tips&tricks e un guida a come sidare a seconda del meta!

To be continued..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *