[Modern] Affinity Robots by Fabio Pieri

Ciao titani, sono Fabio Pieri e dopo la top4 al nebraska e lo split in finale al doomsday mi è stata data la possibilità di scrivere un articolo sul mio mazzo per Magic Titans.

Il mio amore per questo mazzo nasce dai tempi dell’esteso e dopo un lungo periodo di pausa dal magic non potevo che ricominciare con i miei robottini. Adesso, dopo qualche anno nel modern, ho provato a cambiare mazzo ma niente mi regala le stesse emozioni quindi “che mazzo avrei mai potuto portare a questi tornei?”

Ecco qua la lista con cui ho giocato i due eventi:

 

Che cos’è Affinity:

Affinity è dal mio punto di vista l’aggrodeck del formato (Dredge tvb) che basa la sua forza sulle partenze strappo che spesso sono davvero ingestibili per l’oppo.

È un mazzo che di per se gioca 16 minaccie su 60 carte, questi artefattini però interagiscono con tutto il deck e si portano a casa le partite. Ovviamente sto parlando di:

Arcbound Ravager fa si che ogni removal avversaria, ogni artefatto che ci viene distrutto ecc ecc sia meno doloroso, esempio: usi la removal sulla mia creatura equipaggiata di placca? Io posso sacrificarla in risposta e pompare il mio ravager o sacrificare permanenti su Ravager e sacrificarlo in risposta se la removal fosse qualcosa come Lightning Bolt (dipende dalle situazioni). Mi sento di dire sia la carta più forte del mazzo considerando che spesso con una Inkmoth Nexus può fare danno letale in un turno.

“Per chi si vuole avvicinare al mazzo” da non dimenticare che se si sacrifica un Arcbound Ravager su un altro Arcbound Ravager vengono aggiunti due segnalini anzi che uno.

Steel Overseer è lento per un turno e spesso prenderà una grossa removal ma se per grazia divina dovesse rimanere sul campo di battaglia per uno o due turni è un auto-win, esageratamente sinergico con Arcbound Ravager!

Etched Champion è la True-Name Nemesis di affinity, una carta a CC3 protetta da tutti i colori quindi non va sotto nessuna removal che bersaglia, non può essere bloccato da gran parte delle creature che girano nel formato e di conseguenza metterci una placca sopra o qualche segnalino con Steel Overseer e/o Arcbound Ravager lo rende una minaccia spesso ingestibile.

Master of Etherium è un X/X dove X è il numero di artefatti che hai in gioco, in più tutte le creature artefatto prendono +1+1 finche è in gioco… Devo dare altre spiegazioni?

Cranial Plating è un equipaggiamento che può essere anche passato istant, affinity gioca etched champion e soltanto creature volanti che non sono molto di moda nel formato quindi spesso l’avversario o ha removal o prende un ammontare di danni a turno pari al numero di artefatti in gioco. Un power-level più che onesto direi.

Tenere una mano per quanto possa sembrare carina senza 1 o 2 di queste carte potrebbe essere un errore che costa la partita, esempio:
Prendiamo una mano con 2 Signal Pest, Memnite, Mox Opal, Springleaf Drum, Vault Skirge e una terra.

Può sembrare una mano carina in quanto molto veloce ma ti ridurrà subito al topdeck non avendo messo sul campo nessuna minaccia effettiva, una removal su una signal pest e la partita è persa.

Una delle cose più difficili di questo mazzo è infatti capire quali mani sono davvero efficaci e quali non lo sono, è un mazzo che gioca 16 terre più 4 mox quindi pensare anche di tenere una mano monolanda è estremamente rischioso per quanto goloso dato che le minacce sono tutte CC2 e CC3.

(Es: Terra, Ornithopter, Vault Skirge, Signal Pest, Arcbound Ravager, Cranial Plating, Ethced Champion)

Altra cosa da tenere bene in considerazione è che Affinity è un mazzo snello, sia come costi di mana che soprattuto come colori, non può infatti permettersi di aprire mani lente o con troppe carte colorate.

Volendo quindi fare delle modifiche al mazzo o anche semplicemente quando si fanno dei cambi dalla side dobbiamo sempre fare molta attenzione al numero di carte colorate che stiamo mettendo nel mazzo e al numero di drop a 3.

(Calcoli matematici fatti da gente che Affinity se lo mangia a colazione dicono infatti che nelle 60 carte si ha un limite massimo di 7 carte colorate e 6 cc3, stare più bassi è sempre meglio.)

Le mie scelte personali:

Le liste di affinity sono sempre abbastanza standard ma lasciano qualche slot di scelta senza uccidere il mazzo.

Dopo vari test ho deciso di portare la lista che avete visto perché mi sembrava la più adeguata al meta e al mio stile di gioco.

2 Champion e 2 Master: dopo il ban di Eye of Ugin e aver dato una giusta ridimensionata agli Eldrazi.Deck mi sembrava doveroso ridare spazio di main ai campioni artefattosi. Ho deciso di giocarne 2 e 2 perché Champion è un’ottima carta contro vari Jund/Junk e mazzi pieni removal o Anger of the Gods, spesso vedi l’avversario saper già di dover concedere quando c’è lui giù con una placca, è invece pessima in mirror match e esageratamente lenta contro mazzi combo che ti guardano finchè non pescano la chiusura. Il Master invece è sempre e indubbiamente un bel body per non dimenticare che da +1+1 a tutte le nostre creature rendendo i champion ancora più grossi, gli ornitotteri e le pesti delle creature “vere”, la Inkhmoth Nexus una vera minaccia. L’oppo per di più sarà sempre costretto a bloccarlo o usarci una removal adeguata (Lightning Bolt spesso non basterà) o prendere troppi danni. Il suo grosso difetto è che costa mana colorato per essere castato e a differenza del champion è un drop a 3 (alto per affinity) che può essere bersagliato e bloccato. Ho deciso quindi che 2 e 2 più un champion di side era il numero per me giusto.

4 Galvanic Blast: sono stato molto indeciso se giocarne 3 più un Thoughtcast perché vi giuro adoro quella carta. Alla fine ho votato per i 4 botti perché sono un’ottima removal, facendo 4 danni uccidono quasi tutto il reparto creature del modern, perché esiste Kalitas e perché giocando la montagna anzi che l’isola ero più tranquillo ad avere una carta rossa in più e una blu in meno. Nel peggiore dei casi sono 4 danni nel viso cc1.

Mountain: La mia side quasi mi costringeva a giocare la montagna ma sono stato tentato di giocare una Glimmervoid in meno e giocare una montagna e un isola. Ho votato per il monoterrabase perché la Cranial Plating richiede 2 mana neri per essere equipaggiata istant e perché la mia side ha altre carte colorate che voglio poter castare subito.

Side quasi esclusivamente monoX: Ho deciso di giocare una side con 13 carte in 1x perché essendo affinity un mazzo che non vuole portare le partite per le lunghe non voglio mai trovarmi in mano 2 carte che abbiano lo stesso effetto, a meno che quell’effetto non sia “distruggi un artefatto/flashback”

Alla fine di tutto mi sembra doveroso il momento dei ringraziamenti:
Il titano Filippo Cavallini che mi ha riavvicinato al mondo del magic dopo un lungo periodo di pausa e che insieme a Yann Mouraret, Andrea Pieri e Alessandro Adobbato mi sopportano e supportano nei pre e durante i tornei;
Gianluca Boose che è ormai il mio fratellone e punto di riferimento, una delle persone che più mi ha aperto gli occhi e consigliato in questo gioco e anche fuori;

Tutto il clan dei Magic Titans Oracle Fucecchio che non sono solo un’ottima compagnia di test ma ormai anche amici e una seconda famiglia;
Loranzo Mascagni che è stato il mio più grande tifoso al Nebraska ma soprattutto mi ha praticamente foilato ¾ del mazzo, tvb.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *