LA FINE DI UN MAGICO 2019

Bentornati amici lettori di Magic Titans! Oggi siamo qui, a due passi dalle festività e dalla fine dell’anno, a tirare le somme di un 2019 molto intenso sotto l’aspetto del panorama di Magic.

Cominciamo dall’ inizio, quando sono usciti gli ultimi 2 set del blocco Gilde di Ravnica, rispettivamente a Gennaio e a Maggio… due set che hanno innalzato in maniera importante il power level di tutti i formati, basti pensare a Teferi, Time Raveler, stampato in War of the Sparks.

Circa un mese dopo, due importanti eventi: viene rilasciato uno dei set più impattanti di sempre nell’ ambiente Modern, Legacy e Pauper, Modern Horizons! Set che contiene carte del calibro di Wrenn and Six, Urza, Lord High Artificer, Arcum’s Astrolabe, Ephemerate e molte altre. Inoltre il Pauper viene unificato tra online e cartaceo, permettendo così di utilizzare qualsiasi carta che sia stata stampata almeno una volta come comune, indipendentemente dal fatto che sia stata rilasciata solo su MTGO o in un set fisico.

20 Giorni ed arriviamo al 5 Luglio, data di rilascio del Set Base 2020, che sarà ricordato per una carta in particolare, Autumn’s Veil.

Superata la stagione estiva, eccoci al 4 Ottobre, viene rilasciato Throne of Eldraine, il set che segna in maniera indelebile il Power Creep delle carte, basta citare due carte: Oko, Thief of Crowns e Once Upon a Time.

L’ambiente competitivo evolve set dopo set, con la nascita di nuovi mazzi e la morte di altri (dovuta principalmente ai vari ban), vengono fuori prepotentemente mazzi dominanti in ogni formato, nati grazie alla stampa delle nuove potentissime carte:

Simic in Standard

Urza Thopters in Modern

Mazzi Delver a base blu con 3-4 colori in Legacy

Manabase potenziate dalla stampa di Arcum’s Astrolabe e blink.deck dominanti in Pauper

A questo punto, siamo a ¾ dell’anno… il 21 Ottobre, un altro annuncio importante viene rilasciato dalla Wizards, la nascita del formato Pioneer! Un formato senza rotazione, che utilizza i set da “Return to Ravnica” in poi, che nasce con una banlist che comprende solo le 5 fetch stampate nel blocco Tarkir. L’hype è notevole, i prezzi delle carte salgono, tutti vogliono giocare al formato che porta finalmente una ventata fresca nel mondo di Magic.

Ma qual è il prezzo di tanto potere? Il risultato della stampa di carte impattanti in modo trasversale su tutti i formati?

Una semplice parola: BAN. Il 2019 sarà tristemente noto come l’anno in cui sono state bannate tantissime carte in ogni formato, per citare qualche esempio:

Oko, Thief of Crowns, bannato in Standard, Pioneer e Brawl;

Once Upon a Time, Field of the Dead e Autumn’s Veil bannati in Standard e Pioneer;

Wrenn and Six, bannata in Legacy;

Karn, the Great Creator e Narset, Parter of Veils, limitate in Vintage;

Arcum’s Astrolabe, Gitaxian Probe, Gush e Daze bannate in Pauper;

Bridge from Below, Faithless Looting e Hogaak, Arisen Necropolis bannati in Modern.

Nonostante i normali alti e bassi, il 2019 è stato un anno senz’altro pieni di avvenimenti importanti, un anno che sarà difficile da dimenticare!

Cosa aspettarsi dal 2020

Innanzitutto, a fine Gennaio le cose partiranno in grande con il rilascio di Theros, Beyond Death! A seguire, è già stato annunciato che il 2020 sarà un grande anno per il Commander, formato molto apprezzato da tutti i tipi di giocatori!

Comunque andrà, ne vedremo delle belle, questo è garantito!

Ricordiamo a tutti che dal 13/01 alle 21.30 ripartiranno le leghe presso il Dungeon Street di Pisa (Lunedì Modern, Martedì Pioneer e Giovedì Pauper), e dal 17/01 ci sarà l’attesissimo prerelease di Theros, Beyond Death!

Magic Titans vi augura buone feste, ci rivedremo a partire da Gennaio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *