How to Affinity, by Andrea Cibak

Ciao a tutti sono Andrea Cibak e torno a scrivere dopo più di un anno per i miei amici di Magic Titans, questa volta per parlarvi di uno dei mazzi più vecchi, forti, odiati e amati di sempre: Affinity!

Parliamo innanzitutto di un mazzo che ha subito non poche variazioni nel corso del tempo, aggiungendo carte sempre più forti alla maindeck, come mox Opal, Signal pest e Sorvegliante d’acciaio.

Per chi non lo sapesse inizialmente “affinity” (abilità dalla quale prende nome il mazzo, ovvero Affinità con gli artefatti) era totalmente diverso e sfruttava molto di più questa abilità, che ci permetteva di pagare spell come frogmite e myr enforcer ad un costo davvero ridotto anche grazie alle terre artefatto, che all’epoca davano anche mana colorato come (great furnace, sede del sinodo e volta dei sussurri). Ovviamente con il passare del tempo ed il cambiare del formato, le terre artefatto sono state bandite dal modern (tranne darksteel citadel ) perché permettevano partenze troppo esplosive, e sono state rimpiazzate dalle terre animabili, che purtroppo da non “attivate” non sono artefatto e che quindi vengono meno alla nostra strategia affine agli artefatti…Altra carta ormai totalmente assente dalle liste odierne di affo è il discepolo della volta, prima fortissimo con le terre artefatto che potevano essere date in pasto a ravager, ora più scarso dato che di terre da “sparare” in faccia ne abbiamo ben poche.

Ma ora bando alle chiacchere e passiamo alle nuove liste di Robots!

Maindeck (60)
Mox Opal
Springleaf Drum
Ornithopter
Signal Pest
Vault Skirge
Arcbound Ravager
Steel Overseer
Cranial Plating
Memnite
Master of Etherium
Etched Champion
Galvanic Blast
Thoughtcast
Darksteel Citadel
Inkmoth Nexus
Blinkmoth Nexus
Glimmervoid
Island
Sideboard: (15)
Spellskite
Dismember
Etched Champion
Thoughtseize
Blood Moon
Whipflare
Ancient Grudge
Torpor Orb
Grafdigger's Cage

Come potete vedere è un mazzo molto aggressivo, che può mettere in difficoltà qualsiasi mazzo, e quando dico “qualsiasi” vuol dire che può veramente vincere contro qualsiasi cosa o persona! Inizialmente sembra molto facile da giocare,ma più giocheremo e più situazioni affronteremo, con questa meraviglia di mazzo, più ci renderemo conto di quanto sia difficile vincere alcune partite, dove magari il nostro avversario ha una removal “di troppo” o dove è riuscito ad impostare una race molto più veloce della nostra.

Uno dei miei più cari amici dice sempre questa cosa: la prima volta che giochi affinity pensi che la carta più forte sia campione, la seconda volta che lo giochi pensi che la carta più forte sia placca, la terza volta che lo giochi invece capisci che la carta più forte è saccheggiatore… niente di più vero, sicuramente le 3 sopracitate insieme a mox opal, master of eterium e steel overseer sono le carte più forti del mazzo, ma che senza quel contorno di signal pest, ornitotteri, memniti, skirge e terre animabili sarebbero nulle, difatti non le vedremo mai giocare in un mazzo differente dalla strategia artefattosa.

Purtroppo come ogni mazzo forte ha davvero molto odio contro, e per nostra sfortuna esiste una carta per colore che odia veramente in modo pesante gli artefatti: sicuramente le peggiori sono Stony silence, Shatterstorm, Creeping Corrosion, Ancient Grudge e Hurkyl’s recall, ovviamente il nero a parte night of the souls betrayal o darkblast, ma queste ultime più situazioniali rispetto alle sopracitate, non ha particolare odio, ma compensa con il grande numero di removal, che sono appunto proprio la caratteristica di questo colore. Affinity è un mazzo che con molte mani batte abbastanza semplicemente i mazzi più forti del formato, per il semplice fatto che è molto più veloce di qualsiasi altro archetipo e che quindi non da neanche il tempo di impostare il proprio gameplan, quindi gioca da parte attiva e invece fa giocare l’avversario sempre da parte passiva… il problema arriva con la side dove tutti i mazzi hanno qualcosa contro di noi; le side di affinity sono molto diverse, ma una carta la troviamo sempre: Thoughtseize, per il semplice fatto che ci permette contro QUALSIASI mazzo di scartare la minaccia che probabilmente ci avrebbe fatto perdere la partita o che comunque l’avrebbe potuta ipotecare. Per il resto la side di affinity è abbastanza variabile e dipende dal meta che ci aspettiamo, oppure in base alla carta dalla quale abbiamo paura di perdere,ad esempio nella mia side non manca mai Wear/Tear, per la forte paura che ho di perdere da stony silence a turno 2.

Sidare con questo mazzo sicuramente è una cosa moolto complicata, ma diciamo che io ormai ho trovato il mio metodo, e devo dire che funziona generalmente molto bene: ho fatto una lista di carte che sicuramente post side non siderò mai out, come Placca Cefalica, ravager, skirge, mox opal, tamburi e master of eterium, per il resto in base al matchup si può sidare fuori veramente tutto, generalmente le prime carte ad andarsene sono le signal pest e gli steel overseer seguiti dai memniti e dagli ornitotteri, una cosa che consiglio di NON fare è andare in over sidata, che vuol dire non inserire un grande numero di carte contro nessun mazzo, per non appesantire troppo il mazzo con spell colorate (dato che non abbiamo tutte queste fonti di mana colorato), e non snaturare il mazzo rispetto a quello che dovrebbe fare (quindi levare troppe creature). (P.S: contro tritoni sidare fuori l’isola base)

Per il resto vorrei farvi notare, come non ho fatto sopra, che anche le terre sono sicuramente uno dei punti chiave di questo mazzo, dato che spesso possiamo one shottare il nostro avversario con il nostro Inkmoth Nexus, o possiamo potenziare un altro nexus con il nostro blinkmoth, magari contro una lingering souls avversaria per evitare di perdere troppi pezzi, oppure ci permettono di impostare race violente di qualche nexus più master of eterium, steel overseer, signal pest, ravager o Placca, quindi attenzione!!!

Con la nuova espansione proverei a giocare un paio di day’s undoing che potrebbero essere una vera rivelazione, in favore forse di uno steel overseer o di un master of etherium, dato che questa carta ci permetterebbe di ripartire dopo aver vomitato la nostra mano in faccia al nostro avversario. É sicuramente una carta da provare!

L’unica altra carta che sicuramente proverò in side a questo mazzo è Ghirapur Aether Grid, potrebbe essere veramente forte nei mirror di affinity, oppure contro stony silence. Sono solo supposizioni, ma secondo me queste due carte possono avere un potenziale davvero alto.

Spero di essere stato abbastanza chiaro ed esaustivo, alla prossima! Stay tuned,stay nerd! GOOO!

Andrea Cibak

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *