Flusterstorm: La guida completa, by Marco Montani


Salve a tutti Titani! L’articolo di oggi sarà un po’ particolare, in quanto riguardante una singola figurina: Flusterstorm!

 

LA CARTA


Stampata per la prima volta in Commander (e dunque legale in Legacy e Vintage, ma non in Modern), la nostra Flusta recita “Counter target instant or sorcery spell unless its controller pays 1 . Storm.”. Questo al modico costo di un singolo mana blu.

È proprio l’abilità innescata (sul casting) Storm a rendere Flusterstorm una carta così particolare: per neutralizzarne l’effetto, è necessario counterare (o, ovviamente, pagare) tutte le sue copie. Non certo un gioco da ragazzi. Alternativamente, è possibile neutralizzare la sua innescata (ad esempio tramite Stifle), facendo sì che non vengano generate copie, e pagare l’originale.

 

FUNZIONAMENTO & ERRORI COMUNI

Dopo i primi test risulterà evidente come Flusterstorm si comporti molto spesso come un effettivo hardcounter sull’instant o la sorcery avversaria; tuttavia, è fondamentale non sopravvalutare la sua efficacia: contate sempre le spell, assicurandovi che l’avversario non possa pagarle tutte (o, ad esempio, neutralizzarne una con un free counter come Force of Will o Daze per poi pagare le altre), e soprattutto tenete a mente che, se la state utilizzando per proteggere una vostra spell da un counter, l’avversario potrebbe semplicemente lasciarla risolvere, per poi lanciare un’altra contromagia sulla spell che stavate difendendo.

Un fraintendimento comune a molti giocatori è dare per scontato il concetto “Flusterstorm countera Flusterstorm”. Niente di più falso: il giocatore che casta Flusterstorm per secondo, presumibilmente, distribuirà ogni copia della propria su una diversa copia di quella dell’avversario, più una aggiuntiva (avendo uno storm count più alto). A questo punto, l’avversario potrebbe semplicemente pagare due copie per ritrovarsi con le proprie copie ancora attive. In sostanza, il fattore principale da tenere in considerazione quando volete affrontare Flusterstorm con Flusterstorm non è tanto lo storm count, quanto il mana a disposizione dei due giocatori.

Allo stesso modo, sebbene Flusterstorm sia una delle risposte più efficaci ad una spell con storm (visto che i counter “classici” neutralizzerebbero soltato una copia), tenete presente che l’avversario potrebbe avere mana a sufficienza per pagare un numero di copie del suo Tendrils of Agony comunque sufficiente ad uccidervi. In tal caso, se possibile, cercate di incrementare il vostro storm count (ad esempio tramite Brainstorm) prima di lanciarla, anche se spesso potrebbe rivelarsi non sufficiente. Alla fine dell’articolo, proporrò degli esempi pratici per assimilare al meglio il tutto.

POSIZIONAMENTO NEL METAGAME

Per quanto completamente inutile contro Stax, Flusterstorm è frequentemente presente in multiple copie in molti mazzi Vintage a base blu: spell come Ancestral Recall, Time Walk, Yawgmoth’s Will e Mind’s Desire devono assolutamente essere neutralizzate, pena, molto spesso, la sconfitta.

In Legacy, invece, nonostante siano comunque legali spell dall’elevatissimo power level (Show and Tell, solo per citarne una), la relativamente alta presenza di creature, oltre che di target non legittimi come Jace, The Mind Sculptor o Counterbalance, la relega spesso ad opzione (seppur preziosissima) da sideboard, sebbene apparizioni maindeck di qualche copia, specialmente in deck come Sneak&Show o Omnitell, non siano affatto rare.

Flusterstorm è generalmente importantissima contro mazzi combo, per neutralizzare spell chiave (Show&Tell), protezioni (Cabal Therapy) o enablers (Breakthrough), ma anche contro Delver decks, generalmente provvisti di poco mana e pieni di potenziali target come Stifle o Hymn to Tourach. Si rivela fondamentale nei mirror di Miracles, dove rappresenta un’ottima risposta alle scariche rosse e un’arma preziosissima nelle counterwar su Counterbalance, carta chiave del matchup. I mazzi combo possono invece sfruttarla per proteggersi dalle contromagie e dalle discard spells degli avversari, e in generale avere la spell più potente del formato (Brainstorm) nello spettro dei suoi target è un upside da non sottovalutare.
Sostanzialmente, raramente troverete un mazzo a base blu senza almeno 1 (ma, più spesso, 2) copie di questa carta nelle sue 75, e quando ciò avverrà sarà dovuto ad un buon motivo (in Merfolk, ad esempio, sarà differente da uno Spell Pierce quasi solo contro Storm, mentre in Storm stesso l’antisinergia con Lion’s Eye Diamond risulterà evidente, sebbene la carta resti comunque una sideboard option validissima) o ad un errore di deckbuilding.

 

OTTIMIZZARE FLUSTERSTORM

Una caratteristica molto importante e non ancora discussa di Flusterstorm è la possibilità che offre di bersagliare, con le varie copie, più di una spell: questo significa che a volte potremo trasformarla in una fonte di vantaggio carte! Un metodo molto comune di costruirsi una situazione adatta ad attuare ciò, ad esempio, è utilizzare una removal su una creatura dell’oppo in risposta a una sua spell. Se l’oppo prova a counterare, si troverà con due spell in pila… entrambe neutralizzabili da Flusterstorm. Ovviamente, accertatevi di avere la possibilità di distribuire un numero di copie tale da impedire al vostro avversario di pagare per qualsiasi spell (anche se riuscire a neutralizzarne una e farlo tappare out per pagare l’altra è comunque totalmente ragionevole).

 

GIOCARE ATTORNO A FLUSTERSTORM

 

È importante, specialmente nei game postboard, stare sempre all’erta e cercare di giocare attorno a Flusterstorm. Generalmente, cercate di non mettere più di una spell counterabile da essa in pila contemporaneamente, e siate pronti a insospettirvi quando l’avversario giocherà un instant in risposta a un vostro instant o sorcery, specialmente se esso non pare avere una stretta correlazione con la vostra giocata. Tenete sempre a mente lo storm count e, se possibile, giocate le vostre magie nella seconda fase principale, dopo aver attaccato: in questo modo, se vi troverete nella situazione descritta nel paragrafo precedente (removal sulla creatura in risposta), almeno avrete messo a segno qualche punto di danno.

 

 

BLUFFARE FLUSTERSTORM

 

Premetto che questo paragrafo risulterà quasi totalmente inutile quando affronterete avversari poco esperti. Potete contare ad alta voce le spell, o con le dita, per indurli a pensare di avene una copia in mano, ma il più delle volte questo risulterà un goffo tentativo di bluff (o, in ogni caso, il giocatore poco esperto raramente esiterà a mettere due spell in pila comunque).

Se state giocando contro un giocatore esperto, invece, potreste iniziare a giocare spesso in risposta alle sue spell, per indurlo a temere Flusterstorm. Potreste anche provare a contare le spell con le labbra o con la mano seminascosta, a patto ovviamente che l’avversario non vi conosca come bravo giocatore e dunque non creda alla vostra falsa maldestria.

Generalmente, bluffare in questo modo ha efficacia solo contro avversari di livello, tenendo però a mente che, in quanto tali, riusciranno spesso a smascherare il bluff se non eseguito magistralmente.
Mi è capitato di vedermi castare una Gitaxian Probe dopo che avevo tenuto nervosamente il conto delle spell con la mano appoggiata sul tavolo. In mano, ovviamente, non avevo niente, ma dopo un’istante di imbarazzo da parte mia e sollievo da parte del mio oppo, ci siamo semplicemente fatti una risata insieme. In quell’occasione è andata male, ma spesso…”worth trying”.

 

ESEMPI PRATICI

 

COUNTERWAR
– Lancio Counterbalance, incontrando la Pyroblast dell’oppo. Vedendolo con soli due mana open, lancio Flusterstorm (storm count: 3) sperando che non abbia Force of Will per neutralizzare una copia e pagare le altre due. Lui lascia risolvere, per poi tappare due e lanciare Counterspell su Counterbalance. Non il lieto fine che mi aspettavo.
– Il mio oppo lancia un paio di cantrip, per poi tapparsi out per Show and Tell, coperto dalle 3 Force of Will attive che ha in mano. Tappo un blu, Flusterstorm per 4. Anche se forzasse 3 copie, dovrebbe comunque pagare la quarta. Bye bye. Interessante notare come, in questo caso, il mio oppo avrebbe potuto battere 3 Pyroblast, ma non una singola Flusterstorm.

2×1
– Il mio avversario, prima di attaccare con il suo Delver of Secrets, casta un Ponder con una delle sue due terre. In risposta, tappo una delle mie per lanciare un Lightning Bolt sulla creatura, e il mio avversario, vedendomi con un solo mana rimasto, controbatte con Spell Pierce. A questo punto lancio Flusterstorm (con uno storm count totale di 4), distribuendo 2 copie su Ponder e 2 su Spell Pierce (evitando, in tal modo, anche eventuali Daze), neutralizzandoli entrambi e mettendo Delver fuori gioco. Ho scambiato una mia singola carta per due risorse dell’oppo, effettuando un 2×1. Il mio avversario avrebbe potuto fiutare la situazione, tenendo in mano Spell Pierce, ma avrebbe sicuramente dovuto attaccare prima di lanciare Ponder (a meno che non stesse cercando qualcosa di importante precombat), per assicurarsi almeno di infliggermi danno.
– Sfetcho, il mio avversario gioca Stifle. Disperato, fetcho ancora. Altro Stifle. Raggiante, tappo la mia Isola per una Flusterstorm su entrambe le spell, garantendomi l’accesso alle terre desiderate.

STORM vs STORM
-Sono a 16 punti vita e il mio oppo ha appena castato un Tendrils of Agony da 9 spell, con 8 mana ancora pool. Se castassi Flusterstorm, distribuendo una copia su ogni copia dell’avversario, più una aggiuntiva su una a mia scelta, egli sicuramente lascerebbe neutralizzare quest’ultima, per poi pagare le restanti 8 e mandarmi a 0. Se però prima di lanciarla castassi Brainstorm, avrei uno storm count di 11, riuscendo ad assegnare una doppia copia di Fluster su due differenti copie di ToA, rendendogli impossibile risolverne 8.

– Il mio oppo, con 1 mana ancora libero, lancia Flusterstorm su una mia spell. Io ho un solo mana a disposizione, e Flusterstorm è la mia unica risposta. Inutile, purtroppo. Pur bersagliando tutte le sue copie, lui potrebbe lasciarsene counterare tutte tranne una, per cui pagherà. A quel punto, io dovrei ancora pagare un mana per risolvere la mia prima spell…cosa che non posso fare.

 

Per oggi abbiamo finito, buon Magic a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *