[Duel Commander] Analisi Sidisi, Brood Tyrant

Qui su Magic Titans parliamo di praticamente tutti i formati giocabili in Magic, scorrendo fra gli articoli più datati ho notato la totale mancanza di attenzione per quanto riguarda un formato nato come For Fun ma che poi ha sviluppato il suo lato “competitive”: l’EDH e nello specifico il Duel Commander/Commander French.

Per i meno avvezzi il Duel Commander è un formato costruito (quindi ognuno si porta da casa un bel mazzo con tutte le carte che vuole) 1vs1 in cui ogni mazzo è composto da 100 carte in singola copia (ad eccezione delle terre base); fra queste 100 una sarà il nostro comandante che potremo giocare quando vogliamo dalla Commander Zone (una zona d’esilio apposita). Nota Bene: ogni carta del mazzo dovrà essere del colore o dei colori del nostro comandante.

Ma non starò qui a dirvi come dovete o non dovete costruire il vostro mazzo commander, in tanti l’hanno già fatto, sono qui per parlarvi di quello che attualmente è il mio commander preferito e quello che mi ha dato più soddisfazioni: Sidisi, Brood Tyrant.

Come ho costruito il mazzo? Innanzitutto sono partito scegliendo i colori che avrei voluto giocare, BUG è la triade che più mi piace (vi assicuro che non sono un power player 😀 ), sono i colori di morte, vita, evoluzione, cattiveria: riassumono tutto quello che sono e in cui credo nella vita e nel Mejics. Cercando fra i Commander disponibili in questi colori ho notato due carte che mi soddisfacevano abbastanza: Sidisi e l’ultimo uscito Leovold. Ora, Levold si apprestava a diventare un super-mega-controllone-bollone e visto che il formato è più devoto al divertimento ho optato per la regina filiforme (ma vi assicuro che anche lei non manca di cattiveria).

Come ho scelto le carte? Analizzando i tre colori scelti si può notare che sono forti in tre cose ben distinte fra loro: Ramp (Verde), Tutor (Nero), Utility/Control (Blu). La prima bozza del mazzo era un accrocchio fatto male di carte a caso che facevano queste tre cose; ho fatto alcune partite e ho visto che il mazzo girava bene solo quando vedevo due/tre carte: Birthing Pod, Victimize, Ghostly Flicker. Da qui sono partito prendendo queste tre direzioni: Curva Perfetta (per sPoddare come un ossesso), Ottimi Target da rianimare e Full ETB Creatures per fare value e vantaggio costante. Quello che ne è venuto fuori è la lista che potete vedere qui sotto (la manabase è super budget ma potete benissimo aggiungerci Fetch/Shock in quantità):

Duel Commander - BUG Sidisi

Mainboard: (99)
Birthing Pod
Skullclamp
Expedition Map
Deathrite Shaman
The Mimeoplasm
Coiling Oracle
Sakura-Tribe Elder
Pilgrim's Eye
The Gitrog Monster
Altered Ego
Eternal Witness
Pit Keeper
Trygon Predator
Archaeomancer
Duplicant
Mulldrifter
Harvester of Souls
Shriekmaw
Sylvan Caryatid
Gravedigger
Birds of Paradise
Tasigur, the Golden Fang
Acidic Slime
Body Double
Mnemonic Wall
Nekrataal
Agent of Erebos
Reclamation Sage
Cadaver Imp
Aether Adept
Vampire Hexmage
Disciple of Bolas
Entomber Exarch
Ulvenwald Hydra
Sheoldred, Whispering One
Puppeteer Clique
Scute Mob
Cloud of Faeries
Mystic Snake
Sidisi, Undead Vizier
Prime Speaker Zegana
Baleful Strix
Demon of Dark Schemes
Peregrine Drake
Edric, Spymaster of Trest
Animate Dead
Sultai Charm
Beast Within
Murderous Cut
Ghostly Flicker
Displace
Westvale Abbey
Island
Forest
Swamp
Evolving Wilds
Terramorphic Expanse
Golgari Guildgate
Jungle Hollow
Dismal Backwater
Simic Guildgate
Thornwood Falls
Golgari Rot Farm
Simic Growth Chamber
Dimir Aqueduct
Woodland Stream
Sunken Hollow
Opulent Palace
Blooming Marsh
Dreadship Reef
Life from the Loam
Dread Return
Increasing Ambition
Victimize
Traverse the Ulvenwald
Flaying Tendrils
Eliminate the Competition
Living Death
Beseech the Queen
Bring to Light
Eldritch Evolution
Fabricate
Demonic Tutor

SB: 1 Sidisi, Brood Tyrant (0)

Osservando la lista si può notare come la gran parte del mazzo sia incentrata su tantissime creature (le migliori a mia disposizione) nei colori Sultai: oltre ai canonici mana dork (BoP, Shamano), che permettono partenze davvero forti e fanno ripartire la Pod-Chain da un token zombie di Sidisi, possiamo notare delle semplici value-card (Baleful Strix, Edric, Tasigur) e tantissimi Silver Bullet (Shriekmaw, Reclamation Sage, Agent of Erebos); salendo in curva nel mazzo ci sono carte immancabili in ogni mazzo commander che si rispetti nei colori (Sidisi, Undead Vizier, Sheoldred, Whispering One, Puppeteer Clique) e che molte volte fanno game da sole una volta rianimate e/o castate (anche se la seconda opzione è la meno frequente).

Per quanto riguarda il reparto non creatura si può dividere il gruppo in tre sottocategorie: Tutor, Reanimate, Utility; i tutori ovviamente sono un gran numero e diversissimi fra di loro in quanto servono sia per cercare i pezzi fondamentali che muovono il mazzo (Victimize, PoD) sia per andare a prendersi all’occorrenza un Silver Bullet per una certa situazione (tantissime volte ho vinto grazie ad una Living Death tutorata al momento giusto); il comparto “rianimini” va dal classico Animate Dead al più costo-efficiente Victimize; infine il reparto Utilities si compone di poche carte che fanno da contorno a tutto il resto (Life from the Loam, Skullclamp): removal per ogni tipo di permanente, motori di vantaggio carte costante (da notare la forza di una delle ultime uscite Eliminate the Competition con i token generati da Sidisi).

Ma non c’è una vera chiusura, una combo definitiva? Solitamente i mazzi commander racchiudono in sè una combo infinita per chiudere on the spot la partita, io ho deciso di non giocarne anche se ce ne sarebbero (Triskelion+Mikaeus, vari trick con Altar of Dementia) in quanto secondo me portano via un po’ del divertimento che questo formato cerca di promuovere; il mazzo chiude da solo grazie al vantaggio che porta avanti tutti i turni, se poi capita ci sono sempre Eternal Witness + Ghostly Flicker + Peregrine Drake che fanno mana infinito e da lì è tutto in discesa.

Come è messo nel meta Commander attuale? Ora, purtroppo non ho potuto giocare con un Vial.deck quindi non vi so dire come si comporta contro nemico n°1 del divertimento di adesso, però posso assicurarvi che per come è costruito è un mazzo che non ha match-up positivi nè tantomeno negativi, se la gioca bene con tutti; non è imbattibile ovviamente, ma sicuramente sapendo fare determinate scelte giusto può giocarsela davvero con tutti. Gli unici mazzi che forse possono dargli davvero noia sono i combo (High Tide, Storm), se il meta in cui giocate ne è pieno consiglio di aggiungere qualche counter e cercare sempre di andare in recursion di Mystic Snake.

In conclusione posso solamente consigliarvi di provare la lista, cambiarla a vostro piacimento e sperimentare perchè il formato lo permette ed è forse la cosa più bella del Commander stesso.

Fatemi sapere che ne pensate dell’articolo, del mazzo e del formato! Qui sotto c’è una sezione commenti tutta per voi! 😀

One thought on “[Duel Commander] Analisi Sidisi, Brood Tyrant

  • 10 Luglio 2018 at 14:42
    Permalink

    Ciao , non riesco a vedere la lista della quale sono molto interessato! puoi fornire un link dove guardarla per prendere spunto ?
    Consiglieresti l’utilizzo di Ulamog per evitare di automillarsi (ma col rischio di avere un mattone in mano e rimescolarsi creature utili da rianimare) ?

    Grazie mille

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *